Puteolana, parla il presidente Capuano: “Danneggiati dalla terna arbitrale, quadro già scritto?”!
Il presidente dei diavoli rossi Gennaro Capuano

Puteolana, parla il presidente Capuano: “Danneggiati dalla terna arbitrale, quadro già scritto?”!

(CFN) POZZUOLI. Musi lunghi e facce tese nel dopo gara in casa flegrea per il ko interno contro i pugliesi. Il presidente Gennaro Capuano è l’unico che rilascia dichiarazioni ed è un vero fiume in piena, il massimo dirigente granata punta il dito contro la direzione arbitrale. “Parlare della partita non è il caso perchè dopo una serie di episodi che si verificano da un po’ di tempo mi sembra assurdo dare un giudizio tecnico sul match – spiega il massimo dirigente granata -. Invece, io parlerei della terna arbitrale che ci ha danneggiato ancora una volta: mi sembra un quadro scritto e se fosse reale tutto ciò mi sembra assurdo andare avanti e fare tanti sacrifici. Nel primo tempo abbiamo avuto un fallo da rigore su Pesce: alcune settimane fa lo stesso episodio capitato a noi ci costò il rigore e l’espulsione di Fiore. Una terna arbitrale che non è in giornata può succedere ma certamente questo non può accadere sempre. Ieri c’erano tre episodi a nostro favore ma non c’è stato riconosciuto nulla così come la rete annullata a Mazzeo e di cui non capisco il motivo. La salvezza? La speranza da tifoso io c’è l’ho sempre e combatteremo fino a quando la matematica non ci condannerà. Sono rammaricato di tutto questo ma ci sono delle immagini che da diverso tempo parlano chiaro dei torti arbitrali che stiamo subendo. Alla squadra non ho nulla da recriminare perchè anche ieri hanno dato il massimo. Il rigore? Bisogna vedere se fosse dentro o fuori la linea dell’area di rigore: l’arbitro ha detto al suo assistente che aveva visto bene e che fosse penalty. Se serve alla Puteolana che io debba dare le dimissioni per la salvezza io sono pronto”.