Quarto-Stasia 0-0, un pareggio che soddisfa la Frattese che può allungare in vetta
Roberto D'Auria, bomber del Quarto autore dei due goal

Quarto-Stasia 0-0, un pareggio che soddisfa la Frattese che può allungare in vetta

(CFN) QUARTO – Il Quarto di mister Amorosetti domina lo Stasia ma spreca troppo e nel finale rischia addirittura la beffa al “Giarrusso” con 500 spettatori sugli spalti ad assistere al match. Mister Amorosetti deve rinunciare nuovamente a capitan Zinno, colpito da un attacco influenzale nella notte; spazio di nuovo, dunque, a Marco Ucciero, non in perfette condizioni fisiche, al centro della difesa al posto del capitano azzurro, accanto a Gennaro Pirozzi. Per il resto tutto confermato nel 4-3-3 dei padroni di casa con Palma – Tucci e D’Auria in attacco. Mister Baratto dal canto suo schiera i suoi con un classico 4-4-1-1 con il solo Montaperto a fare da terminale offensivo supportato da Izzo. Il primo tempo è molto equilibrato: è la compagine azzurra che fa la partita mentre i vesuviani badano a difendersi e ad approfittare di qualche ripartenza. La retroguardia dello Stasia concede poco e nella prima mezz’ora il Quarto colleziona una sfilza di corner mal sfruttati però dalle torri azzurre.

La formazione del Quarto schierata oggi da Amorosetti

La formazione del Quarto schierata oggi da Amorosetti

Il fischio d'inizio della sfida di oggi terminata a reti inviolate

Il fischio d’inizio della sfida di oggi terminata a reti inviolate

PRIMO TEMPO AVARO DI EMOZIONI La prima e unica palla gol della prima frazione è sui piedi di Franco Palma: è il minuto 27’ quando da una rapida ripartenza Tucci, imbecca D’Auria che di prima intenzione serve Palma che fallisce il primo stop defilandosi e non trovando poi l’opportunità di concludere a rete con incisività. Lo Stasia si fa vivo dalle parti di Navarra con una punizione dal limite che viene sventata prontamente dalla retroguardia azzurra. Nella ripresa non cambia l’inerzia della partita: è sempre il Quarto a mantenere un costante possesso di palla mentre lo Stasia continua a difendersi con ordine senza subire più di tanto. I primi 20 minuti del secondo tempo scorrono via senza sussulti: nell’ultima mezz’ora il match si accende.

Il centravanti biancazzurro Tucci rimasto a secco contro i vesuviani

Il centravanti biancazzurro Tucci rimasto a secco contro i vesuviani

D’AURIA SCIUPA IL GOAL VITTORIA Al 26’ la palla gol più clamorosa di tutto il match: Aliperta sbaglia clamorosamente il tempo di anticipo lisciando la palla, D’Auria si avventa sulla sfera e tutto solo in area da ottima posizione calcia incredibilmente fuori. Un minuto dopo è Palma a provare la botta dalla distanza ma la palla termina a lato. Al 32’ la prima e unica palla gol dello Stasia dell’intera partita: è straordinario l’anticipo sulla linea di porta di Salvatore Esposito su un tiro cross di Foglia destinato a terminare alle spalle di Navarra. Un gol salvato che vale come un gol segnato per il difensore quartese neoconvocato con la Nazionale Under 17 di Polverelli. Al 41’ altra mega occasione di D’Auria, in giornata no: stavolta il colpo di testa da pochi passi è indirizzato nel set ma è strepitoso Ferrieri a deviare sulla traversa. Finisce 0-0, un punto a testa che soddisfa solo la Frattese che, vincendo domani, ipotecherà la promozione diretta in serie D: a otto giornate dalla fine sarebbe difficile ipotizzare un recupero sia per il Quarto che per lo Stasia che si troverebbero a meno 8 e meno 10 dalla squadra di Frattamaggiore. (CFN Sport)

 

Tabellino

QUARTO   0

STASIA      0

Quarto: Navarra, Santangelo, Esposito S., Aprile, Pirozzi, Ucciero (dal 44’ st De Gennaro P.), Fusco, Gaveglia, D’Auria, Palma (dal 34’ st Pirone), Tucci (dal 37’ st Andreozzi). A disposizione: Iengo, Esposito A., De Gennaro D., Testa. Allenatore: Amorosetti

Stasia: Ferrieri, Di Grezia, D’Auria G., Ayari, Aliperta, Vacca, Foglia, Di Costanzo, Montaperto (dal 22’ st Nucci), Izzo (dal 30’ st De Falco), Pelliccio (dal 12’ st Cardone). A disposizione: Lamarca, Formisano, Stellato, Cangiano. Allenatore: Baratto

Arbitro: Davide Moriconi di Roma

Note: Spettatori 500circa. Ammoniti: Esposito, Aliperta, Di Costanzo e Cardone.