Flash News

Renzi a Pozzuoli, 2miliardi e mezzo al Tigem

Renzi a Pozzuoli, 2miliardi e mezzo al Tigem

Tigem - tavolo

Luca Cordero di Montezzemolo e Francesca Pasinelli

(CFN) POZZUOLI – E’ stata una giornata importante quella di ieri per il Tigem di Pozzuoli: il presidente del consiglio Matteo Renzi ha garantito un apporto pubblico di ben 2milardi e mezzo di euro per sostenere la ricerca. Il convegno “Come ricerca e innovazione possono diventare un volano per l’economia” tenutosi al Tigem, all’interno del complesso Olivetti, è stato presentato dal presidente della Fondazione Telethon Luca Cordero di Montezemolo e dal direttore generale Francesca Pasinelli che hanno voluto dedicare “il nuovo Tigem alla memoria di Susanna Agnelli. Sono intervenuti il Presidente del Consiglio Ministri Matteo Renzi, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ed il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia.

Il presidente della Fondazione Telethon Luca Cordero di Montezemolo, nell’aprire e presentare il convegno “Come ricerca e innovazione possono diventare un volano per l’economia”, ha tenuto a sottolineare che “il centro Tigem di Pozzuoli non è subalterno a quello di Milano, bensì che il centro ricerche flegreo ha il compito di studiare tutti i meccanismi che generano le malattie genetiche mentre quello di Milano ha il compito di attuare le terapie per studiare e capire se le soluzioni trovate risultano efficaci. Inoltre, – ha continuato il presidente Montezemolo – il Tigem di Pozzuoli è divenuto subito un centro ricerche internazionale e di eccellenza dove operano ricercatori italiani, a dimostrazione che i nostri ricercatori sono fra i migliori, ma anche ricercatori provenienti da altri paesi a dimostrazione che anche noi siamo capaci di offrire opportunità a ricercatori provenienti da altre realtà”.

Tigem - tavolo 2

Renzi, Ballabio, Montezemoli, Pasinelli

Il direttore del Tigem, Andrea Ballabio, ha illustrato le attività svolte nella sede di Pozzuoli ove “operano 210 ricercatori, 190 italiani e 20 stranieri, impegnati a studiare malattie genetiche e degenerative e che la stragrande maggioranza dell’apporto finanziario necessario arriva da privati, in particolare dalla Fondazione Telethon, dall’estero, e solo una parte residuale del 6% da contributi pubblici italiani”. Recentemente il professor Andrea Ballabio ha ricevuto il Premio Louis-Jeantet uno dei più prestigiosi riconoscimenti nel campo della medicine mentre in più di una occasione è stato individuato quale possibile destinatario del Premio Nobel.

Tigem - Renzi 2

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha garantito un apporto al Tigem di contributi regionali “a condizione che siano utilizzati per progetti di ricerca fondati sul merito e su progetti di ricerca genetica sul cancro una malattia sembra strettamente connessa ad un territorio chiamato Terra dei Fuochi”.

A chiudere l’incontro il presidente del consiglio Matteo Renzi che ha garantito “una massa di 2miliardi e mezzo di euro sulla ricerca” precisando che “non è tanto importante mettere più soldi piuttosto è importante spenderli bene e non sperperarli per le clientele”. Renzi ha inoltre toccato il tema Bagnoli chiarendo che “non è tanto necessario ripulire la costa, che in ogni caso è cosa giusta, bensì valorizzare l’intera area, da Bagnoli a Pozzuoli, facendoli diventare luoghi di richiamo internazionale e di eccellenza”.(CFN)