Ristoratore puteolano denunciato alla Procura
Datteri di mare sequestrati

Ristoratore puteolano denunciato alla Procura

(CFN) POZZUOLI – E’ stato denunciato alla Procura della Repubblica il titolare di un noto ristorante di Pozzuoli che conservava, per somministrarli ai suoi clienti, ben tre chili di datteri di mare. I preziosi molluschi, dall’elevato valore commerciale, sono stati sequestrati e avviati allo smaltimento dalla Guardia Costiera di Pozzuoli che da anni svolge un’attività di controllo e tutela delle risorsa ittiche marine ma anche una costante azione di verifica delle norme in materia di tracciabilità dei prodotti ittici.
I militari, alla luce dell’ingente sequestro, hanno avviato indagini per ricostruire la filiera di commercializzazione ed individuare i pescatori dediti alla pesca del prezioso mollusco.
La pesca del dattero di mare è vietato da oltre venticinque anni perché provoca alterazioni ai fondali rocciosi con conseguente distruzione dell’ambiente marino che impiega una decina di anni per ritrovare il suo equilibrio.
I controlli sull’intera filiera di commercializzazione dei prodotti ittici, continueranno serrati a tutela del consumatore – si legge in una nota diffusa dalla Guardia Costiera di Pozzuoli – nonché degli operatori del settore che agiscono nel rigoroso rispetto delle norme“.(CFN)