Salviamo la Puteolana!!! L’appello dei tifosi granata

Salviamo la Puteolana!!! L’appello dei tifosi granata

(CFS) POZZUOLI – Le sorti della Puteolana 1902, oramai, sembrano essere appese ad un sottilissimo filo. Scaduto anche il termine per la presentazione della fidejussione (leggi QUI) adesso non rimane che il “tempo supplementare”.
Dal canto suo il presidente della Puteolana 1902 Francesco Di Marino senza mezzi termini dichiara che “se entro stasera non ci saranno fatti concreti domattina cederò il titolo al miglior offerente“.
Intanto in questi minuti (martedì 22 luglio 2014 ore 18) è in corso un summit al Comune dove Sindaco Figliolia, assessore Fumo e Gennaro Capuano stanno cercando di trovare copertura ai restanti 150mila euro che mancano affinché la società possa passare di mano e tornare ufficialmente a Pozzuoli. Una cordata di imprenditori hanno fatto un piccolissimo passo avanti ma fino a quando le cose non saranno chiare e certe preferiscono rimanere nell’anonimato. Entro questa sera, quindi, si attendono sviluppi importanti.

Ma i tifosi non demordono ed a riprova di un forte attaccamento ai colori sociali inviano alla nostra redazione questo significativo appello che con piacere pubblichiamo.

Vi chiediamo la cortesia di pubblicare questo appello dei tifosi granata!! Siete una redazione importante nell’area flegrea che sicuramente potrà regalare risonanza a quanto noi auspichiamo.

Il gruppo degli Old Fighters

Il gruppo degli Old Fighters

SALVIAMO LA PUTEOLANA!!! non è una semplice squadra, infatti, e non è retorica, QUESTA SQUADRA rappresenta un popolo, una collettività che da sempre ha subito circostanze avverse. Ci siamo fatti rubare nel corso del tempo tanti piccoli pezzi del nostro cuore, ci hanno scippato il Rione Terra, in compenso ci hanno elemosinato case di cartone in dei quartieri senza punti aggregativi dove stare insieme. Hanno speculato sul lavoro, sono stati capaci di far fallire complessi industriali importanti, relegando il puteolano medio in mezzo una strada. Inoltre mai le istituzioni si sono impegnate per preservare e regalare qualche soddisfazione ai puteolani, i pochi eventi organizzati sono stati destinati ad una ristretta elite, i lavori poi addirittura concessi a ”furetan” (nb: forestieri). Una delle poche cose che ci rimangono, che appartengono al nostro patrimonio etico-culturale , è la Puteolana 1902 che da 112 vive una storia simbiotica con il popolo puteolano, è un elemento che appartiene alla nostra storia, un po’ del nostro dna di comunità, e per questo non deve morire. Faccio un appello acclarato ai tanti imprenditori puteolani, che bene o male speculano sul territorio, ricavando dalle sue bellezze agio e ricchezza, fatevi avanti e in cordata aiutate questa società a sopravvivere, non vi chiedo di rilevare il titolo ma di dispensare tutti piccole somme per preservare una cosa NOSTRA. (appello inviato da R.F.)

Ci uniamo con piacere all’accorato appello con la speranza che qualcosa di concreto si riesca a fare. (CFS)