Sciame sismico, qualche scossa un po’ di preoccupazione e molta approssimazione

Sciame sismico, qualche scossa un po’ di preoccupazione e molta approssimazione

(CFN) POZZUOLI – Uno sciame sismico ha interessato questa mattina i Campi Flegrei. A partire dalle 9:20 la rete di sismografi, che tiene sotto costante monitoraggio il territorio, ha registrato una trentina di eventi tellurici riconducibili al fenomeno del bradisismo tipico della zona. Tre gli eventi più significativi percepiti dalla popolazione: alle 10:37, alle 11:13 e alle 12:10 tutti di Magnitudo 2/2,5 con epicentro Pisciarelli localizzati alla profondità di 2/3 Km.
Le scosse sono state avvertite principalmente nel centro storico di Pozzuoli, a via Napoli, ad Agnano, in parte a Bagnoli, Arco Felice e Toiano. Nessun danno è stato registrato a persone o cose.
Una attività, quella di oggi, fisiologica per una terra bradisismica come quella dei Campi Flegrei.
I dirigenti scolastici di due scuole, Giacinto Diano, Virgilio e Petronio, tutte in zona Solfatara, hanno su propria iniziativa disposto l’immediata evacuazione dei plessi facendo uscire gli studenti all’esterno delle strutture fra le più sicure della zona. Inevitabili ingorghi e blocchi della circolazione, complice un nubifragio, dovuto essenzialmente ai genitori degli studenti, allertati da un tam tam via social network, che in preda ad una psicosi si sono precipitati in soccorso dei propri figli esposti a “grave pericolo” e allo sbando.
Nessuna comunicazione o nota ufficiale da parte del Comune di Pozzuoli tantomeno indicazioni da parte del COC Centro Operativo Comunale deputato proprio alla gestione degli eventi di emergenza.
Il Direttore dell’Osservatorio Vesuviano, Giuseppe De Natale, alle 11:40 ha diramato una informativa tecnica su quanto stava accadendo confermando l’evento in atto.(CFN)