Flash News

Scuola, già pronto il calendario del prossimo anno scolastico

Scuola, già pronto il calendario del prossimo anno scolastico

(CFN) NAPOLI – La Giunta Regionale, su proposta dell’assessore all’Istruzione Lucia Fortini, ha approvato il calendario scolastico 2016/2017. Per tutti gli ordini e i gradi d’istruzione e per i percorsi formativi, le lezioni avranno inizio il giorno 15 settembre 2016 e termineranno il giorno 9 giugno 2017, per un totale previsto di n. 202 giorni di lezione, ovvero di n. 201 giorni di lezione qualora la festività del Santo Patrono ricada in periodo di attività didattica. Nelle scuole dell’infanzia le attività educative terminano il 30 giugno 2017.

Oltre alle sospensioni previste per le festività nazionali fissate dalla normativa statale, sono state stabilite le seguenti sospensioni delle attività didattiche:

  • il 31 ottobre 2016, ponte di tutti i Santi;
  • Il 2 novembre 2016 giorno della commemorazione dei defunti;
  • il 7 gennaio 2017 ponte dell’Epifania;
  • dal 23 al 31 dicembre 2016 e dal 2 al 5 gennaio 2017, vacanze natalizie;
  • dal 13 al 18 aprile 2017, vacanze pasquali;
  • il 6 ed il 7 marzo 2017, lunedì e martedì di Carnevale.

Sono state poi confermate le celebrazioni nei giorni:

  • 27 gennaio, designato dalla risoluzione 60/7 dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, come giornata in commemorazione delle vittime dell’olocausto e riconosciuto dalla Legge n. 211 del 7 luglio 2000 come “giorno della memoria” al fine di ricordare la Shoah;
  •  10 febbraio, istituito con la legge 30 marzo 2004 n. 92, come giorno del ricordo, in commemorazione delle vittime dei massacri delle foibe;
  • 19 marzo – “festa della legalità” istituita dalla Regione Campania nel 2012 in ricordo dell’uccisione di don Peppino Diana.

Nel corso delle tali giornate le istituzioni scolastiche sono invitate a programmare, nell’ambito della propria autonomia, iniziative specifiche, anche in sintonia con quanto la Regione prevede di realizzare.
Le singole Istituzioni Scolastiche, per motivate esigenze e previo accordo con gli enti territoriali competenti ad assicurare i servizi per il diritto allo studio, possono deliberare di anticipare  – per un massimo di giorni 3 –  la data di inizio delle lezioni, dandone comunicazione, all’Assessorato regionale all’Istruzione, all’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania e all’Ambito territorialmente competente. Le giornate di lezione derivanti da tali anticipi possono essere recuperate nel corso dell’anno scolastico di riferimento” precisa l’assessore Fortini.(CFN)