Flash News

Spike, una scultura dedicata al cane massacrato lo scorso luglio

Spike, una scultura dedicata al cane massacrato lo scorso luglio

(CFN) POZZUOLI – E’ stata scoperta nel pomeriggio di oggi la scultura dedicata al cane massacrato e poi morto per la gravità delle ferite riportate nel luglio scorso. Il luogo: il giardinetto tra via Antonino Pio e via Nerone al Rione Toiano dove il cane viveva con i suoi padroni. Il cane venne seviziato e poi bruciato da un giovane successivamente identificato e denunciato. A scoprire la scultura l’assessore Franco Cammini. Presenti anche i proprietari del cane.
Alla base della scultura una nota frase di Victor Hugo: “Guarda negli occhi un cane e prova ad affermare che non ha un’anima.”.
Nei confronti dell’uomo, autore dell’atroce gesto, “l’amministrazione comunale di Pozzuoli, oltre a costituirsi parte civile nel processo – ha detto l’assessore Cammino – ha ritenuto doveroso lanciare un messaggio concreto contro tutti coloro che maltrattano gli animali. Questa scultura, che probabilmente non ha eguali nel resto del Sud Italia, ne è la prova evidente. La nostra speranza è che episodi come quello accaduto nello scorso luglio non si verifichino più.”.(CFN)