Flash News

Tattoo, la convention napoletana diventa internazionale

Tattoo, la convention napoletana diventa internazionale

(CFN) NAPOLI – La Napoli Tattoo Convention, che siterrà alla Mostra d’Oltremare da venerdì 22 a domenica 24 maggio, diventa internazionale. La manifestazione, infatti, quest’anno varca i confini campani e nazionali ospitando artisti di fama mondiale. Dalle Hawii, dalla Nuova Zelanda, dal Giappone e dall’America, giungeranno alla Mostra d’Oltremare artisti che hanno scelto Napoli come unica tappa italiana per mostrare le loro tradizionali tecniche.Napoli Tatoo convention 2
Il 22, 23, 24 maggio gli spazi della Mostra d’Oltremare di Napoli ospitano la XII edizione della Napoli Tattoo Convention, l’expo, organizzato da Friz Tattoo e Costattoo, è dedicato alle nuove espressioni artistiche legate al mondo della body-art e della body-modification. La kermesse offre l’occasione di vedere all’opera 300 tatuatori e intreccia eventi come mostre d’arte, concerti, performance, workshop, concorsi a premi e tanti giochi.

Non solo tatuaggi, ma anche musica, divertimento e svago. Tanti gli spettacoli in programma: si parte con la band CSIC per un tributo a Vasco Rossi (il 22 maggio alle ore 22). A salire sul palco (il 23 maggio alle ore 18) il rapper partenopeo Dope One, con i brani del suo primo disco solista “Dopera”, poi sarà la volta del cantautore napoletano Luca Sepe che terrà un concerto (23 maggio alle ore 22.30) durante il quale si farà una raccolta fondi per la Onlus “Save the Children” a favore dei terremotati del Nepal. Il 24 maggio alle ore 19 ci sarà il cantautore Frank Tellina. Inoltre ospite della tre giorni la rapper e speaker La Pina.

Alla convention sarà presente uno stand per la raccolta fondi a favore dell’Associazione Mattia Fagnoni Onlus a sostegno della ricerca sulla Sindrome di Sandhoff. Rara malattia metabolica degenerativa e mortale che colpisce i neonati dai primi mesi di vita. E cura per l’ambiente, quest’anno la Convention Tattoo diventa Ecologica: grazie al gemellaggio con  ReForma ogni stand sarà ecosostenibile e di materiale riciclabile.

Il programma fittissimo della Tattoo Convention di Napoli raccoglie molteplici espressioni del contemporaneo, promuovendo un incontro tra esigenze specialistiche e di approfondimento ludico-culturale. Alle mostre si affiancheranno la vendita di gioielli, gadget e forniture professionali.
Giuseppe Zazzera e Costantino Sasso, della Napoli Tattoo Convention dichiarano: “Quest’anno abbiamo voluto rendere l’Expo internazionale invitando artisti di fama mondiale, tatuatori giapponesi che mostreranno gli irezumi realizzati con la tradizionale tecnica del tebori. Inoltre tanti giochi, divertimento e concerti con cantautori partenopei per non dimenticare che è Napoli la capitale della musica, tanti generi diversi per accontentare tutti i gusti”. In prossimità del palco è allestita un’area ristoro e sono previsti eventi ludici legati a concorsi a premi come il braccio di ferro, torta in faccia, tiro alla fune, gara di birra e di panzarotto, e tanti altri ancora. Chiude la manifestazione il Tattoo Contest: la premiazione del migliore tatuaggio realizzato in fiera per categorie.

La tre giorni offre l’occasione di vedere mostre live e performance dal vivo. Quest’anno l’arte visiva si fa a cielo aperto, l’area garden sarà infatti dedicata a mostre di pittura e fotografia, writer, body painter, giocolieri, performer aeree a cura dei Poliwedrici e dell’associazione “Circo dei tatuatori”. Durante l’expo in mostra Maggiolini e camper Volkswagen d’epoca a cura del “Maggiolino club Napoli”.

Sabato, alle ore 18, in contemporanea del concerto del rapper napoletano Dope One, affiancato dal dj Oluwong,, si svolgerà un contest di writing su 10 tavole da skate, nonché una gara di acrobazie aeree su tessuti. Tutte le opere prodotte durante le esibizioni saranno messe in vendita e il ricavato sarà devoluto in beneficenza per la costruzione di giochi per bambini in una città pugliese.

Suggestive installazioni interattive di videografica e video-mapping 3D saranno realizzate da Okotek.it: attraverso videoproiettori di altissima luminosità verrà proiettata una composizione  video grafica su uno spazio, realizzato appositamente nella Mostra d’Oltremare, per renderlo interattivo tridimensionalmente “giocando” con la prospettiva e profondità e lasciare tutti senza fiato. Vari i dj che si alterneranno alla consolle del palco per intrattenere a ritmo di musica il pubblico.

Uno spazio con cavalletti e colori a disposizione delle persone, dove chiunque potrà lasciare una impronta, segno, traccia del suo passaggio, dipingendo e disegnando, nonché un’area di espressione artistica dedicata ai bambini, seguiti da operatori specializzati. Il pubblico avrà la possibilità di interagire direttamente con gli artisti, vederli all’opera, come d’altronde è prerogativa della convention.(CFN)

Commenti