Dalla Terra dei Fuochi, un CD per la legalità

Terra dei fuochi(CFN) Giugliano – Dalla Terra dei Fuochi passando per l’ITIS Galvani di Giugliano per arrivare a “Talenti Latenti” il progetto realizzato con i fondi scolastici e regionali mirato a valorizzare la legalità e a combattere la dispersione scolastica. Il frutto di tutto il percorso è sfociato in un CD (ndr Compact Disc per i giovani nativi digitali che non lo sapessero) composto da otto tracce a cui hanno lavorato dieci ragazzi sotto la direzione del loro prof di fisica Gino Magurno noto in ambito musicale per essere stato collaboratore di Edoardo Bennato e di alcuni altri progetti musicali. I ragazzi sono interpreti ed autori degli stessi testi.
Gli studenti che hanno partecipato al progetto sono: Salvatore Aleandro, Salvatore Barbieri, Andrea Ciardiello, Angela Dubbio, Raffaele Izzo, Stefano Laino, Gò La Rocca, Giovanni Perrella, Tonya Scaglione e Carlo Sequino.
Il disco vuole essere un messaggio per tutti: giovani, genitori, adulti, politici, insegnanti. Un grido d’allarme, ma anche un inno alla vita e alla speranza, che parte proprio da una delle terre più discusse, a rischio e martoriate d’Italia.
E’ stato un miracolo di creatività – raccontano alcuni componenti del progetto – un mix di forze ed intenti, idee, progettazione e tanta, tanta speranza in un futuro, non solo migliore, ma che sia almeno tale.
Queste le tracce: “Il futuro siamo noi” (titletrack) che affronta il problema dell’ inquinamento dovuto all’indifferenza di chi ci ha governato e taciuto in questi anni ; “Storie d’amore”, che racconta le prime delusioni sentimentali; “Je so’ guaglione”, un inno alla spensieratezza tipica dell’età adolescenziale e non; “Ricordi futuri”, che tratta il fenomeno del bullismo; “Ho tanti sogni”, “Ve scass’”, “Dimmi cos’è la pace”, vere e proprie invettive contro chi sta uccidendo i sogni dei ragazzi; “Ogni strada”, tratta il purtroppo sempre attuale tema della sicurezza stradale,  che in un solo minuto lascia pensare e sperare; “La costituzione ci piace”, un invito affinché siano veramente tutti a rispettarla e a conoscerla.
Il brano “Ogni strada” risulta essere, tra l’altro, già vincitore regionale e finalista nazionale del concorso “Icaro” indetto dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e dalla Polizia di Stato; “Ve scass’” ha vinto il premio per la legalità al “Festival della Cicala 2013”, premio consegnato ai ragazzi da Tano Grasso, presidente della Associazione Antiracket; “Je so’ guaglione” ha vinto il terzo premio del “Secondo trofeo della nuova musica italiana” organizzato dal Ministero dell’Istruzione, Università e della Ricerca ed Associazione Mecenate 90 portando a casa una borsa di studio di 1.000 euro.(CFN)