Flash News

Un "Italiano di Napoli" a teatro, Sal Da Vinci riflette sulla identità dei napoletani

Un “Italiano di Napoli” a teatro, Sal Da Vinci riflette sulla identità dei napoletani

(CFN) NAPOLI – Un  “Italiano di Napoli” è il titolo del nuovo spettacolo musicale di Sal Da Vinci: “Una riflessione sulla nostra identità di napoletani, di italiani, di cittadini della Repubblica dei sentimenti – commenta l’artista. Una riflessione sulle proprie origini nata dall’antico proverbio “Per quanto un albero possa diventare alto, le sue foglie, cadendo, ritorneranno sempre alle radici”.
La sinossi dello spettacolo – in scena al Teatro Augusteo di Napoli, dal 20 dicembre 2016 al 15 gennaio 2017 – è già un fantastico viaggio nel cuore dello show teatrale. C’è un mondo dove la poesia e la musica si incontrano: il teatro! Un luogo vibrante e coinvolgente. Le sue strade sono vissute da abitanti magici e surreali, le piazze sono ricche di saltimbanchi, acrobati e voci della luna e i vicoli stretti sono come muri antichi che si aprono verso il mare, ossia verso l’infinito. In questo infinito si alterneranno le note, le canzoni e i racconti del protagonista Sal Da Vinci, un “italiano di Napoli” che, attraverso la propria musica, trascinerà il pubblico verso un mondo più vero, senza pregiudizi nè differenze, perchè in fondo sono le differenze a renderci speciali.
Lo spettacolo, prodotto da “Cose Production”, ideato da Sal da Vinci – è scritto dall’artista con Alessandro Siani che ne firma anche la regia: “L’Italia non é uno stivale, ma un essere “umano”: le città sono gli organi vitali. Milano potrebbe essere il cervello, Roma l’anima e Napoli il cuore, ma tutto è nelle mani del pubblico. Sì, nelle mani del pubblico, perché saranno gli applausi – commenta Siani – i silenzi e le risate in sala a decretare se per due ore il pubblico ha vissuto una favola o, per una volta – e dico una volta! – la realtà di questo pazzo paese può essere meravigliosamente vissuta anche ad occhi aperti!
Originale e coinvolgente, si presenta così la colonna sonora dello spettacolo che va dai brani dell’ultimo progetto discografico di Sal da Vinci dal titolo “Non si fanno prigionieri” – che arriva a due anni di distanza da “Se amore è”. Un lavoro che ha la direzione artistica di Renato Zero – e le hit del cantautore, senza tralasciare sorprendenti incursioni tratte dal repertorio vecchio e nuovo della musica italiana.
Ogni passaggio sarà lo spunto per una riflessione, un aneddoto, uno sketch. Ogni canzone sarà la tessera di un affascinante puzzle che diventa specchio dell’anima: l’artista sul palco sarà affiancato da una nutrita compagnia composta da bravissimi attori e attrici – tra gli altri Lorena Cacciatore, da fantasisti e acrobati, da un trascinante corpo di ballo (di 8 danzatori) e un’orchestra dal vivo composta da 6 musicisti. Non mancheranno gli spunti comici carichi di fascino, commozione e riflessioni affidati agli artisti Davide Marotta e Lello Radice.
“Italiano di Napoli” è, insomma, un viaggio suggestivo e incantato che farà vibrare, ancora una volta, le corde del cuore del pubblico.(CFN)