Varcaturo, imprenditore di Giugliano sparato in volto
La via Domitiana

Varcaturo, imprenditore di Giugliano sparato in volto

(CFN) GIUGLIANO – Il cadavere di un uomo  stato rinvenuto dalla Polizia di Varcaturo sotto un albero sulla via Domitiana. Secondo gli agenti del locale commissariato la vittima sarebbe Cesare Basile noto imprenditore di Giugliano. Secondo i primi accertamenti condotti dal commissario Pasquale Trocino, sarebbe ucciso con un solo colpo di pistola sparato in pieno volto. Una modalità tipicamente camorristica che porterebbe a pensare ad una vera e propria esecuzione di camorra.

Il Parco l'Obelisco di Varcaturo

Il Parco l’Obelisco di Varcaturo

Basile aveva interessi nel mondo dell’edilizia nel giuglianese, fra Varcaturo e Licola ed era socio fondatore del parco acquatico Magic World. In passato era stato candidato al comune di Giugliano con una lista civica. Era stato indagato, insieme all’ex sindaco Pasquale Basile e ad altri, per lottizzazione abusiva di alcuni terreni, per la regolarizzazione del Parco “L’Obelisco”, costruito sull’antica Via Appia, che sulla carta doveva essere un complesso turistico ma che in realtà era un complesso residenziale. In una nota dell’epoca DDA e Finanza sintetizzavano così le indagini svolte: “Si tratta di una speculazione di grosse dimensioni e di un progetto realizzato in un lunghissimo arco temporale e che ha coinvolto un cospicuo numero di persone, anche inserite in diversi rami della pubblica amministrazione, con differenti ruoli e professionalità. Ciò ha consentito l’aggiramento ed il superamento di tutti i limiti ed i vincoli amministrativi e normativi”.(CFN)