Flash News

Vesuvio in jazz, la novità dell’estate musicale 2014 targata Pomigliano Jazz

(CFN) NAPOLI – Fra le molteplici iniziative dell’estate 2014, che stenta ad arrivare, emerge la programmazione di altissimo profilo del Pomigliano Jazz che quest’anno si sposta per la serata finale nientemeno che all’interno del cratere del Vesuvio. Lo spettacolo, a quota 1300 metri, si annuncia unico, ricco di fascino e suggestivo.
Ad aprire la XIX di quest’anno, giovedì 10 luglio all’Anfiteatro di Avella, sarà George Benson.
Il musicista statunitense classe 1943 ritorna in Europa per una serie esclusiva di concerti, da Londra a Glasgow, da Parigi a Barcellona, forte dei consensi ricevuti con il suo ultimo lavoro discografico “Inspiration-A Tribute to Nat King Cole”. Al Pomigliano Jazz presenta uno spettacolo dal titolo “Performing His Greatest Hits Live” che prevede l’esecuzione delle sue canzoni più celebri accanto a brani del suo mentore Nat King Cole, come l’immancabile “Unforgettable”.
Kenny Garrett, invece suonerà alle Basiliche Paleocristiane di Cimitile, mercoledì 16 luglio, nella sua unica data italiana.
A chiudere, domenica 20 luglio, il concerto all’interno del cratere del Vesuvio, a quota 1300 metri, di Richard Galliano che in un concerto acustico ospiterà il sassofonista napoletano Marco Zurzolo, per una performance che si annuncia assolutamente inedita quanto unica. saranno suonati brani del musicista francese contaminate e rilette secondo la tradizione musicale partenopea.

Richard Galliano

Richard Galliano

Per l’occasione gli spettatori dovranno raggiungere la cima del vulcano attraverso della Strada Matrone, la storica strada di accesso recentemente aperta dopo 30 anni. Un sentiero affascinante che ha stregato poeti e viandanti di tutto il mondo che s’inerpica attraverso fitte pinete e grandi macchie di ginestre. Da Boscoreale, giunti a 1050 metri d’altitudine, si dovranno percorrere 600 metri a piedi accompagnati da guide fino alla vetta. In questo viaggio sarà possibile godere delle bellezze della natura, di un paesaggio sospeso tra mare e foreste incontaminate e vigneti di Lacryma Christi. Dall’eccezionale ed inedita location sarà possibile godere a pieno del magico tramonto dove il sole pin piano va a nascondersi dietro l’Epomeo di Ischia.
Ma il programma dei concerti non si ferma qui, altre date stanno per essere definite con artisti e gruppi di primo piano. Il calendario definitivo sarà completato entro la fine di giugno.(CFN)