Flash News

Virtus Pozzuoli con Bernalda terzo ko consecutivo: è crisi in casa gialloblù!
Mauro Serpico, coach gialloblù

Virtus Pozzuoli con Bernalda terzo ko consecutivo: è crisi in casa gialloblù!

(CFN) POZZUOLI – Terza sconfitta consecutiva per la Virtus Pozzuoli. Al PalaErrico passa Bernalda (76–85). Partita strana in cui i flegrei sono stati spesso avanti, ma non hanno mai ammazzato la gara subendo il ritorno dei contendenti che, nella frazione conclusiva, hanno avuto una marcia in più. Buon impatto sul match dei campani che toccano il +4 al 2° (6–2) prima di accusare diversi passaggi a vuoto offensivi. La difesa tiene sino ad un certo punto con Laquintana che infila la tripla del sorpasso: 8–9 al 5°. Le indicazioni ricevute nel time out consentono ai giocatori locali di ritrovare il feeling giusto con il canestro: 17–11 all’8° (9–2). Perfettamente eseguito lo schema rapido che consente ad Aprea di firmare il +9 del 20° (20–11). Sono i viaggianti ad avere una marcia in più in apertura di secondo periodo 22–19 al 12° (2–8). Forze fresche per i padroni di casa che, però, continuano a peccare di precisione. Sono sempre avanti nel risultato, ma con un margine di massimo di 7 lunghezze. Girandola di cambi per gli ospiti che raggiungono presto il bonus di falli individuali. La “bomba” di Aprea ed il gioco da 3 di Innocente (38–28 al 18°) spingono coach Razic a ricorrere alla sospensione per catechizzare i propri uomini. Distanze solo limate dai lucani al 20°: 40–31. Positivo l’avvio di Bernalda che risale sino al –4 al 22° (43–39). Immediato il minuto voluto dal tecnico dei partenopei per rimproverare e scuotere i ragazzi che, alla ripresa, migliorano le proprie percentuali realizzative, ma i rivali rispondono spesso (53–47). Due buoni azioni difensive con conseguente ripartenza veloce regalano il +10 al 27° (57–47). Margine ridimensionato dai contendenti al 30° (59–53). Bruciante l’inizio dei viaggianti con la cinquina di Laquintana e la doppia di Mc Nutt che valgono il sorpasso al 31°: 59–60 (0–7). Raggiungono presto il bonus di penalità di squadra e, quindi, optano per la zona che i napoletani bucano con Orefice (3) e Innocente (5): 69–65 al 34°. I gialloblù si caricano di falli (5° personale per Aprea e Orefice) con gli avversari che ne approfittano con Di Monte (6) e Laquintana (2): 69–73 al 35°. Formazioni poco prolifiche con la tripla di Longobardi che vale il 73 pari al 37°, ma Di Monte è molto preciso dalla lunetta (3/4 in questo frangente): 73–76 al 38°. Non così i gialloblù (4/14 in questa fase cruciale): 76–78 al 39°. Sul 2/2 di Laquintana (76–80 a 45” dalla sirena) coach Serpico ricorre al time out per costruire con calma i possessi decisivi. Non basta (76–85). (CFN Sport da CS)

VIRTUS POZZUOLI 76
BERNALDA                   85

VIRTUS POZZUOLI: Aprea 12, Orefice 19, Innocente 11, Caresta ne, Luongo 9, Bastoni 6, Errico 7, Orsini 6, Longobardi 3, Loncarevic 4. Coach Serpico.

BERNALDA: Esposito 6, Dimonte G 22, Laquintana 35, Lepenne ne, Resta, Favale ne, De Donato 2, Larocca, Mc Nutt 16, Gaudiano 4. Coach Razic.

ARBITRI: Pagano di Scafati e Marino di Avellino.

PARZIALI: 20–11, 40–31, 59–53,

USCITI PER FALLI: Aprea, Orefice (GVP), Resta e De Donato (B)