Flash News

Virtus Pozzuoli, c’è la Megaride Napoli all’esordio. Loncarevic: “E’ un derby: sarà determinante la freschezza atletica”
David Loncarevic

Virtus Pozzuoli, c’è la Megaride Napoli all’esordio. Loncarevic: “E’ un derby: sarà determinante la freschezza atletica”

(CFN) POZZUOLI – Domani ore 18 a Napoli comincia ufficialmente la nuova stagione della Virtus Pozzuoli guidata dal coach Mauro Serpico. Avversario di turno sarà la Megaride Napoli dove gioca l’ex play gialloblù Artiaco. Quello di domani sarà anche l’esordio ufficiale del pivot David Loncarevic, top player e rinforzo importante sotto canestro per il club puteolano. “La nostra forza? Sicuramente il gruppo e l’ambiente di Pozzuoli – dice il giocatore -.Già conoscevo bene tutti i ragazzi della squadra e con molti di loro ho giocato insieme negli anni passati e da allora è rimasto un forte rapporto d’amicizia. Allo stesso modo conoscevo personalmente anche alcuni dirigenti e il coach e appena ci siamo sentiti e mi hanno presentato il loro progetto non ho esitato a mostrare il mio interessamento e abbiamo potuto concludere la trattativa in poco tempo”.

loncarevic 3

Poi, il pivot gialloblù parla degli avversari. “Della Megaride non conosco tutti i componenti, ma quelli che conosco sono dei validissimi giocatori con tanta esperienza in questa categoria nonostante sia abbastanza giovane di età – continua Loncarevic -. E’ la prima di campionato ed è un derby, e già questo basta per prevedere una partita molto combattuta e, in particolare, io credo che sarà una gara a ritmi elevati vista la giovane età e la freschezza atletica di entrambe le squadre”. Quindi, spiego gli obiettivi con un concetto molto chiaro. “Credo che nella logica di ogni sportivo e di ogni società sportiva l’unico obiettivo possibile sia quello di migliorarsi da stagione in stagione – afferma Loncarevic – . I ragazzi l’anno scorso si sono fermati a gara 2 della finale, e sappiamo tutti quale sia l’unico risultato migliore di questo. Allo stesso tempo c’è da dire che il campionato di quest’anno, sia come formula, prime 3 ai playoffs invece che prime 8, che come tasso tecnico, con la presenza di stranieri nei roster, abbia poco a che fare con quello dell’anno scorso. Tuttavia credo che l’unico modo per dare il meglio di noi stessi è quello di porci il massimo obiettivo possibile, poi a fine anno si tireranno le somme e qualunque sarà la posizione in classifica sono sicuro che finiremo a testa alta e consci di aver dato tutto quello che avevamo”. Le ultime battute sono per Pozzuoli e i suoi splendidi tifosi. “Come ho già detto quello di Pozzuoli è un ambiente che ho sentito subito amichevole visto che tra giocatori e staff già conoscevo quasi tutti – conclude Locarevic -. Inoltre, so che è un campo molto caldo e già dalla presentazione si è visto il grande sostegno di cui gode la squadra e spero che sin dalla prima di campionato sugli spalti si rivedano le belle ed emozionanti scene dei play off scorsi che ho potuto ammirare solo in foto”. (CFN Sport)