Flash News

Virtus Pozzuoli, contro Potenza una passeggiata

Virtus Pozzuoli, contro Potenza una passeggiata

(CFS) POZZUOLI – E’ stata una passeggiata per la Virtus Pozzuoli la partita contro il Potenza Basket. Al Palaerrico i lucani con un sonoro 81-49. Un +32 che matura nella ripresa in cui, anche in questa partita, i flegrei sciorinano il meglio del proprio repertorio (44–18 l’eloquente parziale). A bersaglio tutti gli uomini impiegati.
Buon avvio dei partenopei che lavorano bene nelle due fasi di gioco. Con belle trame offensive riescono a mettere la testa avanti (5–0 al 2°). Le prime sostituzione e alcune nuove direttive consentono ai lucani di prendere le misure agli avversari che faticano a trovare la via del canestro. Migliore la mira dei viaggianti che impattano a quota 9 al 6° (4–9 il parziale). Il trend realizzativo è sempre favorevole agli ospiti che con le due triple di Palazzo toccano il +6 all’8° (11–17). Dopo aver speso un time out coach Serpico opera le prime rotazioni. Di Orsini (3), Aprea (4) ed Errico (2) i punti del controsorpasso completato proprio allo scadere: 20–19 al 10°.
In apertura di secondo periodo gli ospiti toccano il +3 (20–23 al 12°). Nel prosieguo le difese si fanno nettamente preferire agli attacchi. Il fatturato aumenta lentamente (22–23 al 14°). Una bell’accelerata la danno i campani che provano a fuggire con la tripla di Aprea (30–25 al 15°). Orefice (3) e Innocente (2) gli danno una mano (35–25 al 17°), ma i rivali sono duri a morire (35–29 al 18°). Il gioco non è fluido da ambo le parti. Ad incidere anche l’aumento dei falli con entrambe le squadre che raggiungono il bonus (al 16° ed al 17°). Distanze inalterate al 20° (37–31).
Positivo il lavoro difensivo dei gialloblù che neutralizzano 6 possessi dei contendenti. Con una buona mira, Errico (6), Luongo (4) e Bastoni (2) confezionano il 12–3 che vale il +15 al 15° (49–34). Pesca dalla panchina il tecnico del Potenza che non riesce a trovare il bandolo della matassa. Leone, Palazzo e Montemurro trovano qualche varco, ma non sufficiente per cullare chance di rimonta. I locali sono concentrati e continui in attacco. Orsini (3), Errico (4), Bastoni (5) e Orefice (1) griffano il +21 del 20° (62–41).
Palazzo è l’ultimo ad arrendersi, ma le sue triple riducono solo saltuariamente il passivo. I padroni di casa sono implacabili e toccano il +25 in avvio di frazione (66–41), il +24 al 34° (71–47). Nella sospensione l’allenatore dei lucani prova a motivare e catechizzare i suoi uomini che, però, incassano il –27 al 38° (76–49 con la tripla del giovane Caresta). C’è tempo anche per il +32 firmato da Loncarevic (81–49).(CFS)

Virtus Pozzuoli: Orefice 9, Longobardi ne, Caresta 3, Orsini 8, Luongo 7, Aprea 15, Errico 12, Bastoni 9, Innocente 8, Loncarevic 10.
Coach Serpico.

Potenza: Pace 3, Cutolo Pocchiari, Montemurro 2, Palazzo 26, Ciardullo, Landi, Lo Sardo 2, Femminini 11, Leone 5.
Coach De Angelis.

Arbitri: Maura Gnini di Brindisi e Valentina Del Monaco di Maddaloni.

Parziali: 20–19, 37–31, 62–41.

Usciti per falli: Palazzo (P)