Flash News

Virtus Pozzuoli è notte fonda, 4° ko di fila: flegrei sempre più giù in classifica!

Virtus Pozzuoli è notte fonda, 4° ko di fila: flegrei sempre più giù in classifica!

(CFN) SCAFATILa Virtus Pozzuoli esce a testa altissima dal Pala Mangano. Tra le proprie mura la capolista Scafati fatica tantissimo per domare i contendenti superati di 3 (83–80) e soltanto nel finale. Buono l’impatto sul match dei partenopei che guidati da Innocente (4 punti) si mantengono costantemente avanti (seppur con un piccolo scarto) sino al 4° quando i locali effettuano il sorpasso (9–8) con Di Napoli (2). E’ Malachi l’altra principale spina nel fianco (5). Gli allenatori iniziano a pescare dalla panchina per provare a dare un’ulteriore accelerata alla gara. Malachi (2), Parlato (3) e Carrichiello firmano i canestri del +7 all’8° (19–12). Immediato il time out di coach Serpico. Alla ripresa la sua squadra si mantiene sempre alla stessa distanza dagli avversari (23–16 al 10°). Bruciante l’avvio dei padroni di casa che mandando a bersaglio ben 4 uomini volano sul +14 al 12° (32–18 al 12°). Impossibile tener quel ritmo realizzativo ed infatti c’è un calo cui seguono le triple di Orefice e Longobardi (2) che riaprono il confronto: 34–29 al 15°. Loncarevic si unisce ai compagni ed il passivo è ridotto al minimo: 34–33 al 16° (2–15 il break complessivo dei viaggianti). I punti di Forino non bastano per spegnere l’entusiasmo, la voglia, l’ardore dei napoletani che lavorano bene nelle due fasi di gioco. Meglio ricorrere alla sospensione (38–36 al 17°). Nel finale si segna meno con Malachi e Carrichiello che trovano le zampate per allungare (+5), ma Orsini dalla lunetta lima il margine: 44–41 al 20°. Imprecisione massima in avvio di terzo periodo con i salernitani che si macchiano già di 4 falli (in soli 2’). Sono loro i primi a sbloccarsi (dopo 2’ 23”) con i liberi di Di Lauro e la doppia di Carrichiello cui risponde Innocente (48–44 al 23°). Anche gli ospiti raggiungono il bonus di penalità collettive (al 24°). Un dato che non li scompone. Ad essere preoccupato è coach Iovino che ricorre al minuto al 36° sul 50–47. Il fatturato delle formazioni cresce grazie ai personali sino alla tripla di Di Lauro che amplia la forbice: 59–51 al 29°. Nulla è deciso in questa sfida e Innocente la riapre: 59–55 al 30°.  Intensità, grinta, determinazione dominano la scena. Nessuno vuole perdere, aumentano i falli (8 in 2’ con un tecnico a testa ad Esposito e Innocente). Orefice firma il momentaneo –1 (64–63 al 33°). l’allenatore dei flegrei preferisce ragionare con calma con i suoi ragazzi (66–63). Alla ripresa delle ostilità Di Napoli (2), Malachi (3) confezionano un prezioso 5–0 (71–63 al 34°). Aprea riporta a contatto il suo team (71–69 al 35°) che perde anche Innocente per falli (già fuori Loncarevic e Forino sul fronte opposto). E’ Orsini ad impattare a quota 73 al 26° 30”. E’ un mini supplementare per i roster. Quello locale cerca e trova uno strappo (78–73, 80–76), ma i rivali sono vivi e risalgono la china: 80–78 a 26” dalla sirena con time out per coach Serpico. Non va a bersaglio il possesso dei flegrei che commettono subito fallo: 1 su 2 di Parlato. Glaciali dalla lunetta sia Orsini sia Di Lauro (83–80).(CFN Sport)

SCAFATI     83
POZZUOLI  80

CESARANO SCAFATI BK: Di Lauro 9, Esposito, Forino 8, Di Napoli 21, Malachi Wynn 18, Carrichiello 16, Parlato 11, Torre, Melillo ne, Galardo ne.
Coach Iovino.

VIRTUS POZZUOLI: Aprea 9, Orefice 21, Innocente 20, Caresta ne, Luongo, Bastoni, Errico 9, Orsini 8, Longobardi 6, Loncarevic 7.
Coach Serpico.

ARBITRI: Roberto Maurizio Peluso (Avellino) e Claudio Savignano (Solofra, Av).

PARZIALI: 23–16, 44–41, 59–55.

USCITI PER FALLI: Innocente, Errico e Loncarevic (Gma), Forino (Scafati)