Flash News

Virtus Pozzuoli, saluti con sconfitta ai tifosi contro il Nardò

Virtus Pozzuoli, saluti con sconfitta ai tifosi contro il Nardò

(CFS) POZZUOLI – I flegrei salutano i propri affezionati spettatori al PalaEnrico con una sconfitta contro il Nardò: finale 64-76. Una vittoria che non serve ai pugliesi per entrare nei play off. Un posto strappato dallo Scafati vittorioso in casa contro Trani.
Partenza lanciata dei leccesi che volano sul 3–13 al 3°. La cinquina di Longobardi riporta a contatto i campani (8–13 al 4°) e costringe all’immediato time out il tecnico ospite. Il frangente favorevole ai padroni di casa prosegue e si completa nel pareggio a quota 17 firmato da Loncarevic al 9° (14–4 il parziale). Bjelic e Chirico spezzano l’equilibrio (19–23 al 10°).
La tripla di Orefice regala il +1 ai partenopei (26–25 al 12°) che caricano di falli gli avversari (4) che non si scoraggiano. La frazione prosegue con giocate buone e cattive da ambo le parti. Il punteggio sorride ad entrambe (28–32 al 14°). Sul 33–32 del 15° è l’allenatore dei viaggianti a ricorrere al minuto. Le indicazioni fornite sortiscono effetti solo a tratti. I locali toccano il +5 al 17° (37–32), prima di essere staccati da Bjelic (5) e Ferilli G (2): 39–44 al 20°.
Le “bombe” di Ferilli G. e Dell’Anna M. ampliano la forbice imponendo la sospensione a coach Serpico (41–54 al 23°). Non decollano le percentuali realizzative dei gialloblù che sprofondano a –19 al 27° (43–62). Bastoni (2), Longobardi (2) danno un segnale (48–62 al 28°), ma i rivali rispondono prontamente (51–67 al 30°).
Polveri bagnate in avvio di ultimo periodo (53–69 al 33°), poi i puteolani trovano le prime misure al canestro (58–69 al 35°). Il canestro di Manca sveglia i salentini che chiudono in scioltezza l’incontro.(CFS – CS)

Virtus Pozzuoli: Orefice 11, Longobardi 10, Di Battista, Caresta 2, Orsini ne, Luongo 10, Errico 9, Innocente 5, Loncarevic 4, Bastoni 13.
Coach: Mauro Serpico.

Nardò: Colella 6, M. Dell’Anna M. 3, Manca A. 4, D. Dell’Anna, Bjelic 24, Durante ne, Greco, Ferilli G. 7, Malamov 11, Chirico 21.
Coach: Gianluca Quarta.

Arbitri: Fabio Pagano di Scafati (Sa) e Mirko Sabatino di Salerno (Ba)
Parziali: 19–23, 39–44, 51–67