Flash News

Virtus Pozzuoli a Trani. Coach Serpico: “Sarà dura ma vogliamo riscattarci”

Virtus Pozzuoli a Trani. Coach Serpico: “Sarà dura ma vogliamo riscattarci”

(CFN) POZZUOLI – Ancora una trasferta per la Virtus Pozzuoli che domenica (ore 18) sarà impegnata a Trani nel recupero della prima giornata della fase ad orologio. Archiviata la sbornia per la sconfitta contro il Mola New Basket in settimana Errico e compagni hanno pensato innanzitutto a fare coesione e a pensare al prossimo impegno.

Virtus Pozzuoli 1 nuova

“Sarà durissima, loro sono una buona squadra, hanno preso anche un giocatore forte e saranno motivati contro di noi – ha detto Mauro Serpico, coach della Virtus Pozzuoli -. In campionato abbiamo vinto sia in casa sia fuori, ma sono state due partite combattutissime. Servirà la migliore Virtus per riuscire a batterli”. Intanto, si è ormai pienamente integrato con il gruppo Luca Mazzella, acquistato una settimana fa. “Diciamo che già lo era, si allenava con noi già da tempo e ora cercheremo di farlo entrare negli schemi e nel gioco quanto prima – continua il tecnico gialloblù -. Che ambiente mi aspetto a Trani? Molto caldo,  in Puglia di solito è sempre così, le squadre sono seguite: ma noi non ci faremo intimidire”. C’è grande interesse attorno alla squadra puteolana con i tifosi organizzati che aumentano domenica dopo domenica. “Venerdì sera sono venuti a vedere il nostro allenamento e ci hanno incoraggiato con cori e applausi – afferma Serpico -.  Sono stati grandi, domenica proveremo a vincere anche per loro”. Intanto, a Bari è arrivata la sconfitta dopo otto vittorie consecutive.  “Sicuramente dopo 8 vittorie non fa piacere perdere, anche perché ci siamo andati molto vicino al successo – dice Serpico -. Ne abbiamo parlato e cercato di capire gli errori commessi in settimana. Cercheremo di non ripeterli, come si dice sbagliando si impara e noi dobbiamo imparare dai nostri errori”. Infine, si parla del successo in terra pugliese nella prima fase. “Fu importantissimo vincere e lo facemmo dopo un supplementare di 1 punto, dopo che a 4 dalla fine eravamo a meno 14: quella gara ci diede una grande carica”, conclude il tecnico puteolano. (CFN Sport)