Flash News

Virtus, soffre in finale ma vince sul Nature Nardò
Virtus Pozzuoli-Nature Nardò - palla a due in campionato

Virtus, soffre in finale ma vince sul Nature Nardò

(CFN) POZZUOLI – Quarta vittoria consecutiva per la Virtus Pozzuoli. Al PalaErrico i gialloblù hanno superato di 3 (68 – 65) la Nature Nardò impattando lo scarto rimediato nel confronto d’andata.
Il primo canestro del match è degli ospiti che, poi, subiscono il ritmo voluto dai padroni di casa: difesa intensa, aggressiva, attacco ficcante, preciso. Qualche canestro segnato allo scadere dei 24” da maggiore fiducia ai locali che, dopo aver operato il facile sorpasso, allungano: 16 – 6 al 5°. I viaggianti limitano le perdite con una buona mano da 3: 26 – 18 al 10°. Percentuali realizzative più basse da ambo le parti nella prima metà del secondo periodo con i flegrei che conservano comunque un buon margine: 32 – 20 al 15°, 39 – 26 al 20°.

Virtus Pozzuoli-Nardò 4L’intervallo lungo consente ai partenopei di ricaricare le pile. L’uscita dagli spogliatoi è terrificante: 12 – 4 per il +21 del 23° (51 – 30). Il tecnico dei granata deve ricorrere al time out per redarguire i suoi ragazzi. La reazione c’è perché alla ripresa delle ostilità il trend è capovolto: 17 – 3 per il 54 – 47 del 30°. La partita è riaperta. Il frangente favorevole ai pugliesi prosegue: la palla s’insacca da ogni posizione: 59 – 57 al 35° (5 – 10). La voglia di vincere, la paura di perdere si equivalgono, la sfera pesa sempre di più: 61 pari al 37°. I campani trovano un guizzo: 66 – 64 a 27” dalla sirena conclusiva quando i rivali sprecano una grossa occasione. Antisportivo a Luongo, ma il sorpasso fallisce per l’1/2 dalla lunetta ed il recupero di Aprea che manda in paradiso la Virtus Pozzuoli.Virtus Pozzuoli Basket - time out
Provo una grande gioia, ma c’è anche un po’ di rabbia per aver dissipato un ampio vantaggio – commenta coach Mauro Serpico – Era importante vincere, lo abbiamo fatto contro una grande squadra che ci ha inseguito per oltre 38’, ma dovevamo aspettarci un ritorno. La mia formazione ci ha creduto sempre, sino alla fine. E’ stato un altro successo di cuore del gruppo”.(CFN Sport)

VIRTUS POZZUOLI: Orefice 5, Artiaco 2, Innocente 19, Caresta ne, Conte ne, Luongo 14, Aprea 18, Errico 10, Orsini, Longobardi. Coach Serpico.

NATURE NARDO’: Colella 12, Malamov 15, Manca 13, Ferilli 3, Durante, Mazzei ne, Iacomelli ne, Greco ne, Ferrienti 12, Chirico 10. Coach Bray.

PARZIALI: 26 – 18, 39 – 26, 54 – 47.

ARBITRI: Peluso (Avellino), Di Martino (Scafati).