ZTL, confermate le fasce orarie

(CFN) POZZUOLI – Dopo settimane di polemica sull’adozione dei provvedimenti ZTL a via Napoli e dopo gli incontri con residenti e ristoratori il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia ha oggi firmato l’Ordinanza sindacale con la quale stabilisce orari di libero accesso nella zona a traffico limitato di Corso Umberto.
In particolare, dal lunedì al venerdì i veicoli non autorizzati potranno entrare nella ztl-2 “settore marrone” dalle ore 4 del mattino alle ore 11 e dalle ore 15 alle ore 18; il sabato, la domenica e i giorni festivi infrasettimanali, invece, l’orario di libero accesso è compreso esclusivamente tra le ore 4 e le ore 11.
Le disposizioni contenute nell’ordinanza scatteranno dalla mezzanotte di sabato, e quindi a partire da domenica di 10 maggio.  L’adozione del provvedimento sancisce anche la conclusione della fase sperimentale.
L’accesso alla ZTL è segnalato all’ingresso dei varchi da dispositivi elettronici luminosi con le scritte “Varco non attivo” e “Varco attivo”. In questo caso potranno accedervi solo gli autorizzati come ad esempio i residenti.
Abbiamo deciso di apportare queste modifiche dopo la fase sperimentale del dispositivo e dopo aver ascoltato le commissioni consiliari e le esigenze di residenti e titolari di attività commerciali – dichiara il sindaco Figliolia – Adesso confidiamo molto nella collaborazione di tutti, affinché la ZTL funzioni bene e i disagi siano ridotti al minimo. Entro fine mese dovrebbero essere pronti anche i due parcheggi che si trovano all’intersezione di via Matteotti con largo Tranvai e non ci dimentichiamo che a servizio della zona vi è anche il parcheggio Multipiano, che può ospitare 330 auto e dove di recente abbiamo introdotto anche la tariffa giornaliera di 2 euro dal lunedì al venerdì alle ore 18.”.
Adesso si spera che non nascano altre contestazioni dopo quelle, a giusta ragione, nate dopo l’adozione della ZTL integrale e l’installazione dei paletti. Senza parlare del particolare “accanimento” che c’è stato sulla zona a differenza di altre zone come via Pergolesi dove nonostante i divieti di sosta non fiocca una multa (leggi QUI). I residenti sicuramente saranno riconoscenti al sindaco, sia quelli di via Napoli che quelli di via Pergolesi, per la “cortesia” e magari ne terranno debita considerazione quando andranno alle urne.(CFN)