Basket: Balic, il nuovo play della Virtus orgoglioso di esser approdato a Pozzuoli
Amar Balic play della Virtus Pozzuoli

Basket: Balic, il nuovo play della Virtus orgoglioso di esser approdato a Pozzuoli

(CFS) POZZUOLI – Nonostante il rinvio della 24esima giornata di campionato di serie B Old Wild West, la Virtus Bava Pozzuoli continua gli allenamenti a pieno regime approfittando della pausa forzata per colmare alcune lacune emerse nelle ultime gare. Appena riprenderà la normale attività agonistica, infatti, per i gialloblu si aprirà una nuova fase del campionato con partite, sulla carta, meno ostiche durante le quali sarà necessario accumulare il maggior numero di punti. Si approfitta dello stop anche per integrare al meglio nelle dinamiche tattiche di squadra i nuovi ingaggi, Balic e Caresta, al fine di sfruttarne al massimo le potenzialità.

Proprio il nuovo play puteolano, Amar Balic, ormai arrivato in città da più di una settimana, racconta di essere molto contento della scelta fatta venendo a Pozzuoli: “Mi sto trovando molto bene anche grazie ai compagni di squadra che mi hanno accolto benissimo fin da subito. Pozzuoli è una città piacevole e sono contento di aver scelto questa squadra”.
Amar arriva direttamente dal Basket Giulianova dove ha disputato sette partite totalizzando una media di 11.4 a partita e raggiungendo un miglior punteggio di 24 punti, ha, quindi, cambiato girone, ma conosce molto bene il girone D in cui ha giocato lo scorso anno vestendo la divisa della Costa D’Orlando: “Quest’anno, forse, il girone C è quello più forte, ma subito dopo viene il girone D in cui, come abbiamo visto, ci sono delle vere e proprie corazzate come Palestrina, Salerno, Matera e la stessa Bisceglie”.
Contro il Basket Bisceglie c’è stato il suo esordio con i nuovi colori, a cui, purtroppo, Pozzuoli non è riuscita a tenere testa, Amar commenta: “Sapevamo di sfidare una delle quattro squadre più forti del girone e siamo stati bravi nei primi due quarti a tenerli a 28 punti, poi ovviamente il loro talento in attacco si è fatto vedere”.
Adesso non resta far altro che lavorare duramente in modo tale da non commettere più errori nell’ultima e decisiva tranche della stagione regolare: “Sono arrivato qui da poco ed è ovvio che ho bisogno di inquadrare bene sia i compagni sia di capire che cosa l’allenatore vuole da me tatticamente, sicuramente ci vorrà un po’ di tempo, ma spero il meno possibile perché lavoriamo bene. Noi speriamo di fare il meglio possibile e adesso dobbiamo impegnarci per vincere appena si ritornerà in campo contro Scauri”.(CFS – Martina Costantino)