Basket: comincia a delinearsi la prossima stagione

Basket: comincia a delinearsi la prossima stagione

(CFN NAPOLI – Cominciano ad emergere possibili nuovi scenari per quanto riguarda le partecipanti alla prossima stagione di pallacanestro visto l’avvicinarsi del 15 giugno, termine ultimo per richiedere riposizionamenti in serie diverse da quella di appartenenza.

In serie A Legabasket ha assegnato il posto che quest’anno è stato vacante a Torino, decisione che ha lasciato insoddisfatte molte società, tra cui Ravenna. Non è detto, però, che non possano liberarsi altri spazi e allora, forse, potrebbe tornare in corsa anche Napoli dato che il presidente Grassi, seppur cauto, ha espresso l’idea di valutare questa possibilità qualora dovessero presentarsi condizioni favorevoli. Intanto, in questi giorni è scoppiata la “bomba” Virtus Roma con l’annuncio del disimpegno da parte di Claudio Toti che, in un momento così difficile, dopo venti anni di impegno nel basket, si è sentito obbligato a concentrare le sue risorse nelle aziende di famiglia. Il suo pacchetto di azioni è stato messo a disposizione di chiunque voglia investire nel mondo dello sport e si è in trepidante attesa di sviluppi futuri.

Questo non è stato l’unico colpo di scena della settimana, infatti, dopo vari gridi d’allarme della società di Terra di Lavoro, sembra essersi conclusa la cessione delle quote dello Sporting Club JuveCaserta, fino ad questo momento nelle mani dell’amministratore unico Antonello Nevola, all’imprenditore Nicola D’Andrea già presidente di una società di calcio a 5 di serie C. Nei prossimi giorni si terrà una conferenza stampa per ufficializzare il passaggio di proprietà a D’Andrea che dovrebbe rilevare il 100% delle quote. Il suo sembra essere un progetto molto ambizioso che comprende, prima di tutto, la gestione del Pala Maggiò dove il nuovo proprietario vorrebbe anche trasferire le squadre di calcio a 5. Sembra che verrà completamente rinnovato l’organico dirigenziale, nessuna riconferma dei vecchi collaboratori, ma, al momento, è prematuro iniziare ad avanzare possibili candidature, gli incarichi dirigenziali verranno assegnati in seguito. D’Andrea, imprenditore impegnato nel settore dell’abbigliamento e della pubblicità, si dice pronto a contattare nuovi sponsor e il suo obiettivo è quello di un cambiamento totale.

Oltre alle tre realtà campane già presenti in serie A2, Scafati, Napoli e Caserta, un’altra sembra intenzionata a partecipare al secondo campionato Nazionale ed è la Scandone Avellino che pare abbia offerto circa 100 mila euro per acquistare il titolo di Roseto. Tutto dovrà passare dalla decisione del tribunale e bisognerà anche tenere in considerazione che la società partirà con dei punti di penalizzazione, valutata anche l’idea di un possibile ripescaggio. Anche per conoscere quale sarà la sorte della storica società irpina, quindi, bisognerà attendere le prossime settimane sperando che i bianco verdi possano tornare a puntare in alto dopo le vicende della scorsa estate che hanno costretto il club ad una doppia auto retrocessione in serie B e ad un campionato disputato con grandi difficoltà.(CFS – Martina Costantino)