Basket| Conosciamo le avversarie della Virtus Pozzuoli: uno sguardo a Salerno, Avellino e Sant’Antimo

Basket| Conosciamo le avversarie della Virtus Pozzuoli: uno sguardo a Salerno, Avellino e Sant’Antimo

(CFS) POZZUOLI – Ultime settimane di riposo per gli atleti delle varie squadre che parteciperanno al campionato di serie B 2020/2021, la maggior parte delle compagini, infatti, inizierà i raduni entro la prima settimana di settembre con la prima gara ufficiale di Supercoppa fissata per l’11 ottobre. Non si conosce ancora il calendario né della coppa né del campionato, che avrà inizio il 15 novembre, ma, in entrambi i casi si conoscono le avversarie. La Virtus Pozzuoli è stata inserita nel girone D comprendente le società campane, laziali, calabresi, lucane e pugliesi, mentre per la Supercoppa si inizierà con i tre derby contro Salerno, Sant’Antimo e Avellino.

Tanta voglia di scendere in campo, tanta voglia di conoscere le future avversarie e, sembra, che le vicine di casa siano molto competitive anche quest’anno, tenendo conto delle formazioni allestite da Salerno e PSA, mentre per la Scandone Avellino si attende ancora l’evolversi della situazione giudiziaria.

Molto ambiziosa la Virtus Arechi Salerno che ha deciso di confermare alla guida tecnica coach Parrillo dopo l’ottimo lavoro svolto nella passata stagione prima da assistente e poi da capo allenatore. Tra i componenti del roster troviamo l’esperto pivot, di 205 cm, Massimo Rezzano, mentre nel comparto piccoli ci sarà il play Ernesto Beatrice, il suo è un ritorno in maglia blaugrana dopo la stagione 2017/2018. A dare una mano sotto le plance è stato scelto il giovane Andrea Valentini, classe ’99, cresciuto con Stella Azzurra e in arrivo dalla Juve Caserta, inoltre, farà parte del roster, anche Antonio De Fabritiis, ala che è una garanzia dopo le esperienze di Gaeta, San Severo, Valmontone, Cesena e Forlì in B, per poi passare in A2 con Roseto. Garanzia è certamente quella del play classe 1990 Roberto Maggio, nuovamente in maglia Arechi con l’ambizione di sempre, altro ritorno è quello della giovane guardia Marco Mennella in arrivo da Palestrina. Ci sono, poi, le riconferme di Tortù, e Gallo e l’ingaggio dell’ex Brindisi e Ravenna Marco Cardillo, alla classe 1985.

La Partenope Sant’Antimo, invece, ha intenzione di dare continuità al progetto già illustrato lo scorso anno disputando un campionato di gran livello da neopromossa, il che le è valso l’appellativo di “matricola terribile”. Nella prossima stagione la PSA non sarà più matricola, ma tutto fa pensare che sarà ancora “terribile” visti i giocatori ingaggiati. Il coach sarà sempre Enzo Patrizio che ha condotto la squadra in B e l’ha fatta ben figurare nella passata stagione. Il roster prevede riconferme e nuovi ingressi: tra le prime quella dell’ala forte Biagio Sergio la cui esperienza sarà un valore aggiunto all’ottima tecnica di gioco, conferma a cinque stelle anche quella della guardia  Tommaso Carnovali, che ha chiuso la passata stagione con 14.1 punti di media. Tra i nuovi arrivi, invece, il play Carlo Cantone in uscita da Salerno, l’esperta guardia Filiberto Dri che annovera numerose esperienze in B con Rieti, Vicenza, Verona, Udine, Cassino, Fabriano, mentre lo scorso anno è stato uno dei protagonisti dei Lions Bisceglie. Tra gli under: l’ala De Meo, classe 2000 per 203 cm, che già a 15 anni ha calcato il palcoscenico di B con Maddaloni, per poi passare in C gold con Formia e con il Basket Club Irpinia, ancora più giovani D’Aiello e De Marca, entrambi del 2003, che, oltre a far parte delle giovanili, saranno anche a disposizione di coach Patrizio. Tra le altre riconferme, poi, c’è quella dell’ala montenegrina Milosevic, mentre, tra gli altri nuovi arrivati, troviamo il play, classe ’98, Fabrizio Trapani che ha esordito in B lo scorso anno con Civitanova Marche, il pivot bulgaro di 213 cm Vangelov già in Campania nel 2017 con il Napoli Basket in A2 e l’ala serba Milojevic in arrivo da Firenze.(CFS – Martina Costantino)