Basket, la PSA Sant’Antimo si arrende alla Luiss Roma

Basket, la PSA Sant’Antimo si arrende alla Luiss Roma

(CFS) NAPOLI – Nuovo stop per la Geko, che contro la Luiss va sotto nel primo tempo, finisce a -18, rimonta a cavallo di 3’ e 4’ fallo rientrando a -2, ma alla fine è costretta ad arrendersi alla formazione capitolina trascinata da Sanna e Infante.

Le prime a muoversi sono le torri, il 2-2 se lo giocano a duello Infante e Vangelov, il bulgaro ne fa seguire altri 4 ed è lui l’unico marcatore campano nel 6-6 del 3’. A rompere per prima l’equilibrio è Roma, che all’8 con Sanna e due canestri di Infante tocca il +8 (10-18). Entra Carnovali per provare a sbloccare l’attacco Geko e infila subito una tripla importante, ma la Luiss in attacco non sbaglia un colpo e al 9’ allarga ulteriormente la forbice (13-23). Prima della sirena Carnovali e Cantone riducono il gap a 7 punti (18-25), ma se l’attacco sembra finalmente più fluido, la difesa continua ad arrancare. E infatti al 13’ gli ospiti volano a +13 (18-31), Sant’Antimo accusa il colpo e i capitolini ne approfittano per allungare fino al 18-36 del 14’, che obbliga coach Origlio al time out. E’ un libero di Biagio Sergio, dopo 3:53 di silenzio assoluto, a sbloccare nuovamente la Geko, poi arrivano i canestri in succesione di Carnovali, Vangelov e Cantone e al 16’ il risultato è 25-38. Stavolta è Paccariè a chiedere sospensione e funziona, l’attacco Luiss torna a macinare gioco e canestri e alla pausa il risultato è 32-49, un +17 esterno che fotografa l’andamento del primo tempo.

Il primo canestro della ripresa lo segna Dri, la difesa campana sembra effettivamente più aggressiva ma la rimonta è lenta. Al 24’ la Geko è a -13 ma bastano un paio di errori per dare il LA alla nuova fuga romana: Martino e Infante firmano il 5-0 che vale il 36-54 del 25’ e rimanda indietro i padroni di casa. E’ dura ma Sant’Antimo non molla: rientrano Carnovali e Milosevic, c’è una reazione immediata (41-54) ma per ridimensionare il passivo in singola cifra bisogna aspettare l’ultimo minuto del parziale, quando Milo dalla lunetta realizza i liberi del 49-58.
Capitan Cantone realizza il primo canestro dell’ultimo quarto, poi Carnovali inventa un canestro in transizione subendo anche l’antisportivo di Fiorucci. Significa 54-60 e mancano ancora 9 minuti. Passano 40” e Vangelov firma il -4, la partita è ancora tutta da giocare ma bisogna tenere in difesa. Il -2 arriva sull’asse Dri-Milosevic (58-60 a 6’40), ma a questo punto arriva la veemente reazione di Roma, che con Infante e Sanna torna a +7 (60-67) con 3’30 da giocare. La stanchezza sul versante santantimese si fa sentire, Sergio esce per falli e la Luiss allunga ancora con Martino. E’ Sabbatino stavolta a scuotere i locali, prima ruba in canestro sulla linea di fondo, poi subisce sfondamento da Sanna che si becca anche un tecnico quindi infila una tripla pesantissima (66-69) a 2’08. Da qui arrivano gli errori di Cantone (per la parità) e Vangelov, ma con la difesa la Geko riesce comunque a riconquistare palla e a gestire un possesso chiave con 32” sul cronometro. C’è tempo anche per un time out, ma l’attacco progettato da Origlio finisce con una palla persa di Milosevic. Sul ribaltamento il fallo sistematico manda in lunetta Martino che fa 2/2 (66-71).
Il mach si chiude sul 68-71.

Mi aspettavo un approccio ed un atteggiamento diversi in avvio di gara – dice coach Agostino Origlio – e poi magari un calo dovuto ai carichi di lavoro sostenuti in settimana. E invece è avvenuto il contrario, siamo stati molli all’inizio e poi nel finale ci è mancata la lucidità per concretizzare la nostra rimonta e prenderci due punti che, onestamente, non avremmo meritato”.

“Sapevamo di dover ancora lavorare tanto – dice il GM Vittorio Di Donato – e questa partita ce lo ha confermato. Ci prendiamo la reazione del secondo tempo come punto da cui ripartire” conclude Di Donato.(CFS)

Geko Sant’Antimo- Luiss Roma: 68-71 (18-25, 32-49; 49-60)

Geko Sant’Antimo: Cantone 8, Dri 12, Milosevic 7, Sergio 1, Vangelov 22; Sabbatino 5, Ratkovic, Carnovali 13, De Meo.
N.e.: De Marca, Prete, D’Aiello.
All.: Origlio.

Luiss Roma: D’Argenzio 5, Rota 5, Sanna 18, Martino 9, Infante 20; Murri 5, Fiorucci, Gellera, Tredici 9.
N.e: Buzzi, Pasqualin, Di Francesco.
All.: Paccariè.

NOTE
Tiri liberi: Geko 10/13, Luiss 12/22.
Usciti per 5 falli: Sergio e Vangelov.