Basket| Per la Virtus Pozzuoli turno infrasettimanale in trasferta a Ruvo di Puglia: focus sull’avversario
Fatih Mehmedoviq, centro della Virtus Pozzuoli

Basket| Per la Virtus Pozzuoli turno infrasettimanale in trasferta a Ruvo di Puglia: focus sull’avversario

(CFS) POZZUOLI – Settimana piena di incontri per il campionato di serie B Old Wild west: si entra nel vivo della seconda fase e si dovrà disputare il primo dei due turni infrasettimanali previsti. Per la Virtus Pozzuoli è tempo di trasferta e, mercoledì 24 marzo, alle ore 19:00, i gialloblu affronteranno il Basket Ruvo di Puglia guidato da coach Ponticiello.

Dopo un inizio un po’ burrascoso la formazione pugliese naviga ora in acque tranquille con i suoi 18 punti in classifica, contro i 10 di Pozzuoli. Entrambe le squadre hanno iniziato la seconda fase con una vittoria: da un lato la Virtus ha battuto Bisceglie, dall’altro Ruvo ha sconfitto Cassino 75-79 dopo un supplementare.

La squadra che la Virtus Pozzuoli si prepara ad affrontare è ben allestita e coperta in tutti i ruoli, inoltre può contare su numerose rotazioni, soprattutto nel comparto “lunghi”. Sotto i tabelloni, infatti, troviamo Matteo De Leone, al suo secondo anno a Ruvo, dopo le esperienze di Matera e Firenze, la sua media è di 7.6 punti a partita con un best di 24 punti. A dargli man forte c’è un’altra riconferma dello scorso anno: Ignacio Ochoa, classe ’79, la cui carriera è piuttosto lunga, si passa da Palestrina a Matera fino ad arrivare a Valmontone, senza dimenticare le presenze in A2 a Ferentino e Latina. Buon cambio del centro è il giovane Bozo Misolic proveniente da Fabriano dopo i due anni a Valmontone. Altro giovane promettente è l’ala piccola, classe ’00, Markovic che la scorsa stagione ha vestito la divisa del Basket Scafati, così come bisogna citare Kekovic, ala piccola del ’99, proveniente dalla Stella Azzurra Roma, con esperienze a Roseto in A2 e a Corato, Orzinuovi, Teramo e Ferrara in B. Nel comparto “piccoli”, invece, c’è l’esperto Leonardo Ciribeni, guardia classe ’92, la cui media è di 13 punti a partita con un best di 23 punti, mentre, n cabina di regia c’è il play Cantagalli che arriva da due stagioni a Bisceglie ed ha totalizzato una media di 12.3 a partita e un best di 22 punti.(CFS – Martina Costantino)