BASKET/ Serie B, chiesta la chiusura del campionato: alla Fip la decisione finale

BASKET/ Serie B, chiesta la chiusura del campionato: alla Fip la decisione finale

di MARTINA COSTANTINO

POZZUOLI – La Federazione Italiana Pallacanestro inizia a prendere decisioni in merito ai vari campionati, infatti, il presidente Petrucci ha annunciato l’interruzione dei campionati gestiti dai Comitati regionali, dalla serie C fino a tutti i campionati giovanili.

COPPA ITALIA A SETTEMBRE Scenari non ancora delineati, invece, per quanto riguarda i campionati nazionali anche se la linea di tendenza sembra essere quella della sospensione definitiva. L’unica certezza, al momento, è che LNP ha accolto l’istanza del Basket Ravenna (serie A2 girone Est), organizzatrice dell’evento, a svolgere la Coppa Italia 2020 di serie A2 e B nel prossimo mese di settembre.

SERIE B CHIESTA INTERRUZIONE Da una nota di Lega Nazionale Pallacanestro si apprende anche che il presidente Pietro Basciano ha chiesto formalmente al presidente FIP l’interruzione del campionato di serie B, come richiesto da una lettera sottoscritta dalla maggior parte dei club partecipanti e indirizzata alla Lega di appartenenza. Quanto al campionato di serie A2, in Direttivo LNP ha manifestato la volontà di aspettare ulteriori sviluppi della situazione sanitaria nazionale, nella speranza di poter riprendere il campionato a maggio qualora si verificasse la possibilità di riprendere allenamenti, viaggi e porte aperte al pubblico. Intanto, però, comincia a farsi strada anche l’idea di una definitiva sospensione del massimo campionato nazionale, senza l’assegnazione dello scudetto e senza retrocessioni. Se quest’ipotesi dovesse essere confermata, si prospetterebbe davvero improbabile una ripresa del secondo e del terzo campionato nazionale, anche qui sarebbero congelate promozioni e retrocessioni. Si dovrebbe, a quel punto, solo iniziare a progettare la prossima stagione sia per quanto riguarda il numero di squadre partecipanti ai vari campionati e le relative formule di svolgimento, sia, soprattutto, pensare ad un piano di tutela delle società e dell’intero movimento cestistico che stima perdite economiche decisamente considerevoli.

LA PAROLA ALLA FIP Si attendono decisioni ufficiali in merito al destino dei campionati nazionali, che potrebbero arrivare in seguito alle prossime direttive del Governo in merito all’emergenza Coronavirus. Conseguentemente si attendono misure concrete a sostegno e tutela delle società al fine di evitare un inizio di campionato che porti segni troppo evidenti di una fine, che sembra ormai imminente, di una stagione in cui le società hanno subito danni economici, per cause di forza maggiore, da non sottovalutare se si vuole salvare, prima dei singoli, la pallacanestro italiana nel suo insieme.