BASKET/ Virtus Pozzuoli bella a metà, con Ruvo di Puglia arriva un'altro ko
Mariano Gentile, coach della Virtus Bava Pozzuoli

BASKET/ Virtus Pozzuoli bella a metà, con Ruvo di Puglia arriva un’altro ko

di MARTINA COSTANTINO 

POZZUOLI – Quarta sconfitta consecutiva per la Virtus Bava Pozzuoli battuta in casa del Basket Ruvo di Puglia con il punteggio finale di 93-65. È stata una partita dai due volti: iniziata bene per i gialloblu, che sono riusciti a tenere testa ai pugliesi per i primi due quarti restando sempre punto a punto, ma terminata con un’ampia differenza punti dopo i venti minuti finali che hanno visto protagonista una Pozzuoli sottotono.

BUON INIZIO È l’ex di turno Matteo Bini ad aprire le danze per la sua nuova squadra, mettendo a segno un due su due ai liberi dopo il fallo commesso da Lurini, ma Pozzuoli risponde subito con i canestri da due di Savoldelli e Tomasello e la tripla proprio di Niccolò Lurini. Restano con il fiato sul collo le due formazioni, con i puteolani che non scendono mai oltre il -4, per poi chiudere il primo periodo 24-23. Sulla falsa riga anche il secondo quarto: dopo un parziale di 6-0 in favore dei locali, Pozzuoli riduce lo svantaggio con il canestro e il tiro libero aggiuntivo realizzato da capitan Errico. Dall’altra parte, però, Ochoa piazza il 4/4 ai liberi a cui si aggiunge il tiro di Laquintana, si torna al -7, ma, ancora una volta è il capitano a rialzare la partita con il fallo subito e i liberi messi a segno. Arriva poi l’errore di Ruvo con la tripla sbagliata di Bertocco e ancora il rimbalzo di Errico con due punti realizzati che portano Pozzuoli sul -3 con il quale si va all’intervallo lungo (39-36 al 20’).

VIRTUS IRRICONOSCIBILE Alla ripresa Ruvo ingrana la quarta e piazza un break di 11-0 in poco più di due minuti di gioco, i flegrei non riescono a reagire e la situazione peggiora arrivando fino al -22 sul 66-44 al 30’. È ancora la compagine pugliese a dominare all’inizio del quarto periodo, raggiungendo il massimo vantaggio di 29 punti al 34’, poi si inizia a vedere la luce grazie al canestro e alla tripla messi a segno da Bordi a cui si somma anche la tripla di Savoldelli, si arriva al -21 al 35’. Ruvo, però, non ci sta e avanza nuovamente ai danni della Virtus riportandosi a +29 al 38’ chiudendo ogni possibilità di recupero.

TREDICI INFORTUNATO Una Virtus Pozzuoli orfana per la seconda gara consecutiva di uno dei sui migliori giocatori, Gianluca Tredici, ancora fermo a causa dell’infortunio alla caviglia, subisce un Ruvo di Puglia molto fisico e con un ottimo Laquintana, 27 punti realizzati, a cui seguono i 24 di Bertocco, i 16 di Bini e i 14 di Ochoa. Per i gialloblu in doppia cifra vanno Tomasello con 14 punti, Savoldelli con 17 e Marchini con 10 punti.

Ruvo di Puglia-Virtus Bava Pozzuoli 93-65

Ruvo di Puglia: Ochoa 14, Bonfiglio 6, Di Salvia, Laquintana 27, Poli 2, Bini 16, Bertocco 24, Dell’uomo 2, Barnaba 1, Razic n.e. All: Dimitri Patella.

Bava Virtus Pozzuoli: Marchini 10, Errico 8, Picarelli, Savoldelli 17, Bordi 7, Tomasello 14, Lurini 6, Mehmedoviq, Nacca 3, Savo Valente n.e.. All: Mariano Gentile.

Arbitri: Cattani Francesco di Genova e Coraggio Andrea di Sora.