CALCIO/ La Flegrea libera Califano, continua il braccio di ferro col comune per il "Vezzuto Marasco"

CALCIO/ La Flegrea libera Califano, continua il braccio di ferro col comune per il “Vezzuto Marasco”

(CFS) MONTE DI PROCIDA – Un comunicato di commiato quello della Flegrea Calcio. “In questi giorni sarebbe dovuta partire di fatto la nuova stagione calcistica 2019/2020 – si legge -. Iniziare la programmazione, definire tutto quello che era necessario per dar vita ad un altro anno ricco di emozioni. Ma purtroppo ad oggi restiamo alla finestra, in quanto nonostante i grandi meriti sportivi e i tanti sacrifici fatti per poter dare lustro alla nostra squadra cittadina, impegnata nel massimo campionato dilettantistico regionale, l’Eccellenza, ci ritroviamo senza dimora. Ed il calcio senza casa non può esistere.A tal proposito riteniamo doveroso e corretto liberare anche moralmente tutti tesserati over che fino a ieri erano parte della nostra società, ed anche la guida tecnica che era stata affidata al signor Michele Califano“.

BRACCIO DI FERRO COL COMUNE Parole belle e dense di significato anche se la Flegrea Calcio, il prossimo anno come anticipato da Campi Flegrei News, si allenerà nel corso della settimana (ore 14-15,30) al campo della Puteolana 1909 al Rione Toiano e giocherà le gare interne al “Chiovato” avendo il sindaco Josi Della Ragione dato la disponibilità dell’impianto alle falde del Castello Aragonese di Baia. Un comunicato che ancora una volta è una braccio di ferro tra la società dei fratelli Marasco e l’amministrazione presieduta dal sindaco Peppe Pugliese dopo che l’anno scorso il bando venne aggiudicato alla Puteolana 1902 sotto il nome di Isola di Procida, poi, però tolto per inadempienza contrattuale. La telenovela dello stadio “Vezzuto Marasco” insomma continua con altre puntate. (CFS)