CALCIO/ Quarto, vittoria e 2° posto parla mister Longobardi: "Avanti così"
Longobardi, trainer del Quarto

CALCIO/ Quarto, vittoria e 2° posto parla mister Longobardi: “Avanti così”

(CFS) QUARTO – Vittoria importante quella conquistata sul campo di casa dal Quarto, sull’Afragola per 2-0, contro una squadra in netta ripresa che è accompagnata  dal ritorno di mister Enzo Longobardi ai nostri microfoni. La formazione flegrea ora ha 42 punti, è seconda in classifica ad una sola lunghezza dalla capolista Pianura. 
Mister, abbiamo visto un Quarto compatto e preciso. 
È vero , ci trovavamo ad affrontare una squadra che ha evidenziato, nei precedenti incontri, segnali importanti di ripresa, grazie al buon lavoro svolto dal mio amico e collega Carlo Sicuranza e, come è accaduto spesso in questa parte della stagione, siamo scesi in campo in formazione rimaneggiata a causa dell’indisponibilità di alcuni calciatori fuori per cause mediche o per le decisioni del giudice sportivo, ma i ragazzi ormai sanno come fare fronte all’emergenza: fanno gruppo, si compattano e seguono alla lettera le indicazioni mie e del mio vice Gennaro Vacca“. 
Avete giocato, causa anche il forte vento palla a terra, era una sua precisa indicazione?
Oggi la palla viaggiava a 100 all’ora, era difficile il controllo, gli ho chiesto di non distrarsi e di correre palla al piede ed è stato chiaro fin dai primi minuti che intendevamo mantenere il possesso palla. A parte qualche tiro da fuori, il nostro portiere Compagnone è rimasto inoperoso e questo è sicuramente merito del centrocampo e della difesa che veramente hanno dovuto combattere contro il vento che ha reso difficile, ma non impossibile il loro compito in virtù della buonissima forma fisica di cui nutrono i nostri atleti, frutto del lavoro del nostro preparatore atletico Mattia Palermo, al quale non smetterò di fare i complimenti per l’importante supporto che offre, seppur giovanissimo, al lavoro dello staff tecnico“. 
Alla quinta giornata del girone di ritorno, tra le prime in classifica, se lo aspettava?
Vederci lassù, nella parte alta della classifica, in compagnia di squadre che ben conoscono questa categoria, che sono più forti economicamente, chiaramente mi fa piacere, non solo per la posizione che occupiamo, ma per molti ragazzi con i quali ho lavorato già in passato e che meriterebbero categorie superiori, per i miei collaboratori e per la società, guidata dal presidente Sarnataro  che supporta il nostro lavoro“. 
Parliamo di questo silenzio stampa. 
Negli ultimi due mesi che mai ci hanno visti sconfitti, tra pareggi e vittorie, con il lavoro e l’impegno di tutti, stiamo dimostrando sul campo qual è il nostro valore come squadra e qual è la nostra idea di calcio, dico nostra perché sin dai primi anni quando ho iniziato al Quartograd, ho condiviso con il mio staff la gestione del gruppo, per questo lascio le chiacchiere a chi non si occupa di calcio giocato“. (CFS di GRAZIELLA TETTA)