CALCIO/ Quartograd, harakiri al "Giarrusso" col San Sebastiano: diretta concorrente per la salvezza

CALCIO/ Quartograd, harakiri al “Giarrusso” col San Sebastiano: diretta concorrente per la salvezza

(CFS) QUARTO – Battuta d’arresto per il Quartograd. Dopo le ultime convincenti prestazioni, i rossoblu cadono in casa contro il San Sebastiano diretta concorrente per la salvezza. 

LA CRONACA – La prima frazione di gioco vede i rossoblu attaccare a testa bassa ma senza sortire particolari effetti. Ripartenze e verticalizzazioni non impensieriscono la retroguardia ospite che riesce a sventare con facilità l’offensiva flegrea. Monda si rende pericoloso alla mezz’ora con un colpo di testa che esce di poco a lato, Shassah prova più volte dalla distanza ma le sue conclusioni non centrano lo specchio. Si va negli spogliatoi sullo 0-0.  Ad inizio ripresa una fulminea reazione del San Sebastiano beffa i flegrei, 0-1 e partita in salita. A segnare è Langella per gli ospiti. Come se non bastasse, al 54’ Spadera vede sventolarsi il secondo “generoso” cartellino giallo della gara. E’ il primo episodio, Quartograd in 10.  Spinti dal supporto dei tifosi, i rossoblu non perdono la testa e tornano ad attaccare a testa bassa. Tafuto ci prova col destro dalla distanza, il tiro è respinto con i pugni dall’estremo difensore. Poco dopo arriva la rete del pareggio. 60’, calcio di punizione dalla trequarti: Shassah si presenta sul pallone e col destro disegna un’altra imprendibile traiettoria: 1-1, il “Giarrusso” ruggisce. L’uomo in meno si fa sentire, i flegrei sono stanchi e sbagliano troppo negli ultimi 25 metri. Quando la gara sembra ormai volgere al termine, il San Sebastiano si porta in vantaggio dagli sviluppi di un corner con Blandi all’89’. Triplice fischio finale, prima battuta d’arresto per mister Longobardi da quando siede sulla panchina flegrea. Ai rossoblu non basta l’ennesima magia di Shassah. Contro il Sant’Agnello, quarta forza del girone, si concluderà il girone d’andata della compagine popolare di Quarto. (CFS)