Le Radio per l’Italia: in onda su Primaradio e sulle radio del gruppo
La Radio per l'Italia

Le Radio per l’Italia: in onda su Primaradio e sulle radio del gruppo

(CFN) POZZUOLI – L’iniziativa intrapresa da radio nazionali e locali italiane ha voluto sottolineare la presenza costante del più tradizionale dei media che adeguandosi alle nuove tecnologie oggi gode di ottima reputazione ed affidabilità oltre che di una diffusione che va oltre la modulazione di frequenza. La quasi totalità delle emittenti radiofoniche italiane, infatti, operano in multipiattaforma utilizzando, oltre all’FM, anche il web, il DAB, il digitale terreste ed il satellite. Alcune anche in video.

Anche Primaradio, e non poteva essere diversamente, ha aderito all’iniziativa “La Radio per l’Italia” con tutti i propri canali: Primaradio FM, Primaradio Digital, Sanremo DAB+, Primaradio All City News, NisidaRadio.
Per tutte la diffusione in streamimg attraverso il web oppure app, per Primaradio Digital e Sanremo DAB+ anche in DAB – Digital Audio Broadcasting, per Primaradio FM anche, e soprattutto, attraverso le storiche frequenze di 89,6 e 88,8 MHz in FM.

Per la prima volta in assoluto nella storia del nostro paese, tutte le radio italiane, nazionali e locali, si sono unite per un’iniziativa di diffusione comune senza precedenti: alle ore 11 tutte le radio d’Italia hanno trasmesso, nell’ordine, l’Inno di Mameli, “Azzurro” di Adriano Celentano, “La Canzone del Sole” di Lucio Battisti e “Nel Blu Dipinto di Blu” di Domenico Modugno. Tutte canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana.

La radio in questi giorni è più che mai uno strumento di compagnia e di conforto, la cui voce non è mai mancata nella storia del Paese ed in particolare nei momenti più delicati come le emergenze.(CFN)