LICOLA/ Reflui fognari a mare per il collettore Borbonico intasato, il comune ordina alla regione d'intervenire

LICOLA/ Reflui fognari a mare per il collettore Borbonico intasato, il comune ordina alla regione d’intervenire

(CFN) POZZUOLI – Reflui fognari nella acque antistanti, l’immissione in mare, del canale del Collettore Borbonico di proprietà della Regione Campania a Licola sono stati rilevati nel corso di un sopralluogo dal Ciclo Integrate delle Acque del Comune di Pozzuoli. Tutto ciò naturalmente alla fine si riflette con l’inquinamento del tratto di costa già in pessime condizioni ambientali dove proprio due settimane fa le analisi effettuate dall’Arpac hanno evidenziato dati dei batteri fecali oltre la soglia limite. I tecnici del comune puteolano hanno accertato che il canale è un manufatto scolmatore di acque in esubero a servizio del Collettore Borbonico di proprietà della regione, al quale di collega idraulicamente in corrispondenza della Domitiana all’altezza del lato nord del lago d’Averno. Lo sversamento dei reflui a mare è dovuto all’intasamento del punto d’ingresso proprio del collettore. Un motivo, percui, ieri il comune di via Tito Livio ha emesso un’ordinanza indirizzata alla Regione Campania, alle società esecutrici dei lavori per conto di Palazzo Santa Lucia e per conoscenza alla Prefettura di Napoli, all’Arpac e alla Guardia Costiera di Pozzuoli. L’amministrazione ha chiesto un intervento ad horas alla regione Campania per eliminare lo scarico abusivo dei reflui fognari, nonché gli interventi per la disostruzione del canale occluso. (CFN)