MONTERUSCIELLO/ Cgil su sassaiola bus Ctp: "Più controlli prima che ci scappi il morto"

MONTERUSCIELLO/ Cgil su sassaiola bus Ctp: “Più controlli prima che ci scappi il morto”

POZZUOLI – Poteva scapparci il morto l’altra mattina in via Libero Bovio al capolinea della Ctp a Monterusciello. Un gruppo di vandali, infatti, ha preso a sassate un bus mandando in frantumi il parabrezza del mezzo risultato, poi, inutilizzabile. Ha visto la morte con gli occhi l’autista che è stato miracolato. Ma proprio al capolinea di via Bovio a Monterusciello questo genere di atti vandalici sono in crescita negli ultimi mesi.

CGIL TRASPORTI Anche in questi momenti dove il sacrificio che gli operatori di esercizio stanno mettendo in campo per salvaguardare quella poca mobilità concessa – commenta Gennaro Esposito segretario regionale della Cgil Trasporti -. Siamo oggetto di atti di estremo vandalismo. Il lancio di pietre prima a Monterusciello, poi, sulla Domitiana verso nostri bus e autisti mette in seria discussione tutto il nostro lavoro. Abbiamo inviato agli organi competenti le denunce effettuate in questi giorni, sia per salvaguardare il nostro personale che per invitare la Prefettura a controlli più stringenti circa la.mobilità eccessiva che è presente in quelle zone“.