PUTEOLANA/ Ciaramella: "Vittoria più bella perché sofferta. La Pietra?  Per me non è più un under"
Andrea Ciaramella, ormai ex tecnico della Puteolana

PUTEOLANA/ Ciaramella: “Vittoria più bella perché sofferta. La Pietra? Per me non è più un under”

(CFS) POZZUOLI – Il primo posto in classifica della Puteolana quest’oggi è una rivincita personale prima di tutto del trainer Andrea Ciaramella dopo il campionato perso l’anno scorso quando sedeva sulla panchina della Frattese. “E’ bello stare lassù non lo nascondo e pensare che a luglio non c’erano nemmeno i palloni da calcio – dice Ciaramella -. Oggi è una vittoria che vale il doppio perché l’abbiamo raggiunta e voluta soffrendo. Anche se non abbiamo espresso un buon calcio, forse la nostra peggior partita da inizio stagione. D’ora in avanti ci serve quella serenità che abbiamo sempre avuto finora e soprattutto non dobbiamo guardare alla classifica. A quella ci penseremo a fine marzo. Oggi ho provato delle emozioni uniche, Pozzuoli è una piazza magica“. L’eroe della giornata è Fabio La Pietra, classe 2000, suo il goal che ha fatto esplodere lo stadio di Arco Felice. “Io non lo considero più un under ma un senior – conclude Ciaramella -. E lo ha dimostrato sulla rete segnata al Mondragone, era marcato da due vecchie volpi dell’area di rigore, ma è stato scaltro e furbo a scaraventare quella palla in rete“. (CFS)