PUTEOLANA/ I diavoli rossi volano, Sardo: "Il goal lo dedico a mia moglie che mercoledì partorisce"

PUTEOLANA/ I diavoli rossi volano, Sardo: “Il goal lo dedico a mia moglie che mercoledì partorisce”

(CFS) POZZUOLI – E’ un rullo compressore la Puteolana 1902. Contro la Mariglianese è arrivata l’undicesima vittoria consecutiva ma soprattutto l’allungo sull’Afragolese. Ora sono tre i punti che separano le due formazioni in classifica con i granata che viaggiano con il vento in poppa. La forza della compagine di Ciaramella è il gruppo ma soprattutto una retroguardia che ha subito appena sei reti finora. Domenica il goal della vittoria l’ha realizzato Paolo Sardo, fratello di Gennaro per tanti anni al Chievo Verona, ma soprattutto puteolano doc. “Ci servivano i tre punti ed erano fondamentali per andare avanti – dichiara Sardo -. Siamo scesi in campo sapendo già il risultato dell’Afragolese e psicologicamente non era semplice giocare. La cosa che conta e che alla fine è arrivata la vittoria. Abbiamo giocato un primo tempo con poca intensità, mentre, nella ripresa siamo scesi in campo più determinati. Ma quella che abbiamo visto nella la ripresa è la vera Puteolana. Il primo posto? Sono originario di Pozzuoli e sto vivendo un periodo che non si può descrivere. Il goal su rigore? Non era semplice anche per l’importanza che aveva, è stato il segno del destino. Anche perché diventerò papà mercoledì prossimo”. Sardo domenica ha realizzato il primo rigore ma si è fatto parare il secondo dal portiere avversario. Un vero jolly capace di poter coprire più ruoli nello scacchiere del trainer granata. (CFS)