Puteolana, i flegrei affondano a Cerignola: si allontana la possibile salvezza

Puteolana, i flegrei affondano a Cerignola: si allontana la possibile salvezza

(CFS) CERIGNOLA – Dopo il vantaggio iniziale con il solito Celiento i flegrei cadono sotto i colpi dell’Audace Cerignola subendo un altro tris di reti come domenica scorsa contro il Molfetta.

I granata con il morale sotto i tacchi in piena crisi societaria, con il presidente Guarino dimissionario, affronta in terra pugliese l’Audace Cerignola con il chiaro intento di racimolare qualche punto per rimpinguare una classifica asfittica. I flegrei  hanno anche problemi di formazione visto l’infortunio del difensore Riccio e lo squalificato Armeno.

L’inizio della gara è incoraggiante per la Puteolana 1902 infatti il solito Celiento trova la rete su punizione al 9’. Ma è purtroppo un fuoco di paglia. I pugliesi infatti riescono a trovare subito il pareggio dopo 3’ grazie ad una bella azione personale del bomber Malcore. La Puteolana 1902 perde poi per infortunio gli esterni di difesa  Zingaro e Massa rilevati da Delle Curti e Gentile e sbanda in difesa specialmente dai calci da fermo. Negli sviluppi di un corner il Cerignola prende il palo con Amoabeng di testa e sempre su un corner una indecisione di Romano regala la palla a Manzo che però non ne approfitta alzando la sfera sopra la trasversale. Ma era solo il viatico per il vantaggio dei pugliesi al 41’ grazie ad un regalo in disimpegno difensivo di Gentile che di testa serve la sfera all’accorrente De Cristofaro che trafigge il portiere flegreo con un bel diagonale.

Nella ripresa la gara è aperta con entrambe le squadre che cercano la rete. Per i pugliesi il piu’ pericoloso è Achik , autore di una grande gara,con le conclusioni del 1’ su punizione respinta da Romano, al 16’ con in tiro a giro che lambisce il palo e al 20’ bloccato con un uscita bassa dal portiere flegreo. Le conclusioni per i flegrei sono tutte di Celiento al 3’ e al 11’ ma sventate da due sicuri interventi di Chironi. La gara ha una svolta al 25’ con la rete in ripartenza di Achik che supera il portiere flegreo con un diagonale alla sua destra. Nell’occasione grave disattenzione della squadra flegrea che hanno perso la sfera sulla trequarti favorendo l’azione in ripartenza della mezzala pugliese che si è trovata da solo al limite dell’area. La gara finisce qui con i flegrei che cercano di costruire qualcosa ma senza convinzione e con i pugliesi che giocano sul velluto andando vicino anche alla quarta marcatura con il palo di Verde. Per la cronaca ottima direzione della gara da parte dell’arbitro Stefania Menicucci che ha dimostrato buon personalità.(CFS – L.P.)

Audace Cerignola: Chironi , Ciafardini (’02), Amoabeng (’01), De Cristofaro (’00), Silletti, Manzo, Russo L. (’99), Esposito, Malcore, Achik (’00), Otranto Godano. A disp. Fares (’03), Acampora, Spinelli (’03), Salvemini (’03), Amabile (’99), Nardella (’04), Muscatiello (’01), Barrasso (00), Verde (’99).
All. Pazienza

Puteolana 1902: Romano (‘02); Zingaro (’00), Massa (’01), Catinali, Granata (’00), Sardo, Festa (’99), Ruggiero , Bellante, Cigliano, Celiento. A disp. Riccio (’99), Gentile (’00), Delle Curti (’02), Lauria, Ragosta, Marigliano (’99), Guarracino, Dublino (’01), Romeo (’01).
All. Ciaramella

Arbitro: Menicucci Stefania di Lanciano
Marcatori: 9’ Celiento (P), 12’ Malcore (AC), 41’ De Cristofaro (AC), 70’ Achik (AC).