Puteolana, un rigore inesistente nel recupero garantisce il pareggio alla Fidelis Adria

(CFS) POZZUOLI – I flegrei nella giornata della memoria del compianto Antonio Vanacore vanno in vantaggio nel primo tempo grazie ad un bel goal di Celiento ma subiscono la rete del pareggio pugliese in pieno recupero su un rigore quantomeno dubbio.

Il veleno nella coda sarebbe il titolo che cade a puntino per spiegare quello che e’ capitato  al Domenico Conte di Pozzuoli nella gara odierna di campionato tra la Puteolana 1902 e la Fidelis Andria. Infatti nei minuti di recupero in un’azione d’attacco dell’Andria in area flegrea l’arbitro Terribile di Bassano del Grappa decreta un calcio di rigore tra l’incredulità generale facendo scatenare le proteste plateali dei locali con due calciatori flegrei (Armeno e Cigliano) che ne faranno le spese raggiungendo gli spogliatoi in anticipo.

La gara era iniziata con il minuto di raccoglimento alla memoria dello sfortunato ex calciatore della Puteolana Antonio Vanacore venuto a mancare di recente per Covid 19 e la consegna della maglia granata disegnata per l’occasione alla sua famiglia. Mister Ciaramella schiera una squadra guardinga con il solo Celiento in attacco come falso nueve mentre i pugliesi perdono in extremis la mezzala Cerone schierando Scaringella al suo posto.

Dopo una prima fase di studio, il primo lampo è della Puteolana con Granata che interviene sottomisura su una punizione di Catinali che impegna in corner il portiere andriese. Al 24’  lo stesso Granata , uno dei migliori in campo, lancia in profondità Celiento che si libera con un dribbling del diretto marcatore e supera con un diagonale stretto il portiere in uscita. Al 37’ Celiento sempre in velocità sfiora il raddoppio ma il suo tiro è deviato in corner da Petrarca. I pugliesi invece si fanno pericolosi solo a fine tempo con l’attaccante Figliolia che però viene ben bloccato da una uscita a terra di Romano.

Nella ripresa Ciaramella inserisce subito Romeo al posto di Fibiano per cercare di chiudere la gara con un altro goal. Al 49’ un bel triangolo Catinali-Armeno-Lauria creano scompiglio nei pressi del portiere andriese che si dimostra sveglio nell’occasione. Celiento, buona la sua prova, lambisce la traversa con un tiro da fuori dopo un bel spunto sulla trequarti. L’Andria cerca di creare gioco per raggiungere il pari ma non si rende pericolosa. I flegrei però ad un certo punto smettono di creare gioco per chiudere la gara ma arretrano il baricentro per bloccare le avanzate sterili dei pugliesi. Al 81’ un bella azione dei nuovi acquisti flegrei Ragosta-Bellante subentrati nella ripresa sfiorano il raddoppio. In pieno recupero poi l’episodio descritto con l’arbitro che decreta il rigore realizzato da Mariano che spiazza Romano.Amaro lo sfogo del DS Mennitto ”E’ una beffa assurda. Le immagini testimoniano due rigori netti non concessi a noi e un rigore generoso concesso a loro nel finale. Oltre a questo anche  le due espulsioni sono state decise da un arbitro che è stato il protagonista della partita. Noi dobbiamo mantenere questo temperamento, oggi abbiamo fatto una grande partita mettendo alle corde un avversario forte come la Fidelis Andria. Se continuiamo così sono convinto che possiamo uscire da questa situazione difficile”.(CFS – L.P.)

Puteolana 1902: Romano (‘02); Zingaro (’00), Armeno, Catinali, Granata (’00), Riccio, Cigliano, Fontanarosa , Celiento, Lauria, Fibiano (’01). A disp. De Lucia (’99), Massa (’01), Delle Curti (’02), Gentile (’00), Romeo, Ruggiero,  Guarracino, Bellante, Ragosta. All. Ciaramella.

Fidelis Andria: Petrarca (’01), La Cassia (’02), Clemente, Manzo, Fontana, Venturini, Prinari, Bolognese (’99), Scaringella, Avvantaggiato (’00), Figliolia. A disp. Stasi (’01), Benvenga, Paparusso, Dipinto (’02), Pelliccia (’00), Carullo (’99), Marino (’00), Mariano (’00), Di Schiena (’03) All. Panarelli.

Arbitro: Terribile (Bassano del Grappa).

Angoli: 4-3  per la Puteolana.

Ammoniti: Catinali (P), Zingaro (P), Fontana (FA), Prinari (FA), Benvenga (FA).Espulsi : 92’ Armeno (P) per proteste, 94’ Cigliano (P) per proteste.

Marcatori: 24’ Celiento (P), 93’ Mariano (FA) su rigore.