QUARTO/ Consegnati a casa 16 tablet agli alunni del Primo Circolo dall’ex Provincia - LE FOTO

QUARTO/ Consegnati a casa 16 tablet agli alunni del Primo Circolo dall’ex Provincia – LE FOTO

QUARTO – Ha preso il via oggi il nuovo servizio offerto gratuitamente dalla Città Metropolitana di Napoli agli istituti scolastici superiori relativo alla consegna di tablet, notebook e altri dispositivi per la didattica a distanza direttamente a casa degli studenti.

Sono stati consegnati, infatti, da parte del personale di Armena Sviluppo, società interamente partecipata della Città Metropolitana, 13 tablet e 13 notebook direttamente a casa degli alunni dell’ITIS “Alessandro Volta” di Napoli, così come richiesto dal Dirigente Scolastico dell’Istituto, Marco Ugliano, e 16 tablet agli alunni del I Circolo Didattico di Quarto.

Il servizio è stato attivato dall’Ente di piazza Matteotti per rispondere alle esigenze delle scuole che hanno necessità di consegnare questi device senza far uscire gli studenti da casa, evitando assembramenti, contatti con le segreterie, magari in condizioni non ottimali sotto il profilo della sicurezza e del distanziamento sociale imposto dall’emergenza coronavirus.

Il sistema è il seguente: l’Istituto procede all’approvvigionamento dei dispositivi, individua gli allievi che ne hanno bisogno, chiede il servizio alla Città Metropolitana, la quale mette a disposizione personale e mezzi di Armena Sviluppo per effettuare la consegna direttamente a casa dei destinatari.

“Supporto alle famiglie, ai Comuni, e ora alle scuole e agli studenti: stiamo davvero mettendo in campo tutto quanto è nelle nostre possibilità e anche di più per far fronte a questa emergenza”, ha affermato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris.

“Abbiamo rilevato questa criticità da parte degli istituti scolastici – ha aggiunto il Consigliere Metropolitano Delegato alla Scuola, Domenico Marrazzo – e abbiamo voluto subito mettere a disposizione gratuitamente questo servizio: la possibilità di consentire a tutti di seguire la didattica a distanza, così come l’assoluta sicurezza della consegna dei dispositivi vanno garantite sopra ogni cosa”.

Ha espresso la sua soddisfazione il Preside Ugliano. “La nostra scuola si trova a piazza Santa Maria della Fede, tra corso Garibaldi e corso Novara, nel quartiere Vasto, un quartiere difficile. Abbiamo diverse famiglie che non riescono a garantire ai propri figli i dispositivi per seguire le lezioni da casa. Ci siamo, pertanto, attivati per il recupero di tablet e notebook da offrire loro ma rimaneva il problema della consegna, particolarmente delicato di questi tempi. Il servizio offerto da Città Metropolitana, cui va il mio ringraziamento insieme a quello per le maestranze di Armena, ci ha consentito di superare questa difficoltà e ora quasi tutti gli studenti sono nelle condizioni di mettersi al passo”. 

“Nella scelta dei destinatari – ha spiegato il DS – abbiamo privilegiato gli alunni delle quinte, e in particolare del triennio, e quelli con bisogni educativi speciali. Ora abbiamo una percentuale altissima di partecipazione alle lezioni. Anzi, e questo è un elemento sul quale dobbiamo riflettere appena saremo fuori dalla pandemia, l’approccio più sereno alla didattica da parte di docenti e studenti ci sta addirittura consentendo di ottenere un significativo recupero della dispersione scolastica”.

Domani ci saranno altri recapiti nel comune flegreo. Continua, inoltre, in questo periodo di emergenza epidemiologica, il servizio di consegna di generi alimentari e dpi alle famiglie bisognose messo gratuitamente a disposizione dei Comuni dalla Città Metropolitana sempre attraverso la società diretta dall’Amministratore unico Roberta Cibelli. Finora hanno richiesto l’intervento i Comuni di Mugnano, che parte domani, Casalnuovo, Qualiano e la stessa Quarto.