SPIAGGE SICURE/ Salvini si "dimentica" di Miseno e Miliscola nella lotta agli abusivi commerciali
Venditori abusivi sulla spiaggia di Miseno

SPIAGGE SICURE/ Salvini si “dimentica” di Miseno e Miliscola nella lotta agli abusivi commerciali

(CFN) BACOLI – Sono 14 i comuni della regione Campania che beneficeranno dei fondi Spiagge Sicure 2019. Ciascuno di loro riceverà 42mila euro che potranno essere investiti per l’assunzione a tempo determinato di agenti di Polizia Locale, per il pagamento degli straordinari, per l’acquisto di nuove attrezzature o per la promozione di campagne di sensibilizzazione.

GLI OBIETTIVI L’obiettivo è contrastare l’abusivismo commerciale e la contraffazione durante il periodo di massima affluenza turistica. In particolare, in Campania saranno coinvolti i comuni di Capri, Casamicciola Terme, Lacco Ameno, Massa Lubrense, Piano di Sorrento, Sant’Agnello e Vico Equense in provincia di Napoli; Amalfi, Ascea, Centola, Maiori, Pisciotta, Positano e Ravello in provincia di Salerno. Il contrasto all’abusivismo è un doveroso impegno a tutela dei commercianti onesti, mentre la stretta sulla contraffazione serve anche per tutelare la salute dei cittadini” dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

COMUNI FLEGREI DIMENTICATI I comuni di Bacoli, Pozzuoli e Monte di Procida sono stati dimenticati dal Ministero dell’Interno. Soprattutto Bacoli se si considera che il litorale di Miseno e Miliscola è letteralmente preso d’assalto dai venditori ambulanti abusivi dal mese di maggio fino ad ottobre. Ma sullo stesso piano anche la Spiaggia Romana, Licola, Lucrino, Arco Felice, Baia, Via Napoli e Acquamorta. Certamente questo contributo avrebbe consentito alla Polizia Municipale di Bacoli in particolar modo di poter essere potenziata visto che nei periodi estivi la cittadina bacolese è letteralmente presa d’assalto con la popolazione che aumenta considerevolmente. (CFN)