Uomo che ha minacciato di appiccare fuoco in Consiglio: i Carabinieri smentiscono il sindaco, il presidente del consiglio annuncia denunce

Uomo che ha minacciato di appiccare fuoco in Consiglio: i Carabinieri smentiscono il sindaco, il presidente del consiglio annuncia denunce

(CFN) BACOLI – L’interruzione del Consiglio di ieri sera a causa di un uomo che ha minacciato di dare, o darsi, fuoco si tinge di giallo. Alcuni presenti smentiscono altri confermano le esternazioni del sindaco Della Ragione.

I Carabinieri, in una nota diffusa, fanno sapere che un “dipendente del Centro Ittico Campano come guardia giurata, ha interrotto il consiglio comunale in corso. L’uomo, per protestare contro il suo licenziamento inserito nell’ordine del giorno dell’assemblea comunale, si è cosparso di liquido infiammabile. I militari dell’arma hanno denunciato per interruzione di pubblico servizio l’ex guardia giurata che è stata visitata da personale del 118. Sequestrata cautelarmente la pistola di cui l’uomo era legalmente in possesso.”.

Il presidente del consiglio, attraverso un post, asserisce che “quello che è accaduto in Consiglio Comunale è molto grave e di questo parlerò (e già ne sto parlando) direttamente con le forze dell’ordine, che ringrazio per essere intervenute prontamente ed evitare il peggio.
Denuncero’ quanto accaduto agli organi competenti, affinché ci sia maggior tutela per tutti i componenti del Consiglio e per tutti i partecipanti. Perché ieri si è toccato il fondo e certi gesti e certe parole, lesive di sé stessi e, soprattutto, degli altri, sono intollerabili, comprese le minacce e le intimidazioni, tanto quelle generalizzate quanto quelle rivolte al singolo.
”.

Il consigliere comunale Nello Savoia di opposizione dichiara che “quello che è successo qualcosa di INVEROSIMILE: tra le urla di disperazione della gente che era rimasta fuori alla sala e il malcontento emergente di chi era riuscito ad entrare, un uomo disperato, un cittadino di Bacoli, seduto dietro i banchi dell’opposizione, HA TENTATO IL SUICIDIO!!!! Di è versato della benzina ADDOSSO, tantando di darsi fuoco, e solo grazie all’intervento di alcuni presenti e delle Forze dell’Ordine non è riuscito a compiere l’estremo gesto. Un momento sconvolgente, un gesto che va assolutamente stigmatizzato.”.

A far luce sull’accaduto saranno probabilmernte i Carabinieri costretti a visionare i filmati e a raccogliere denunce e controdenunce.

Di quanto accaduto resta, di fatto, la disperazione di un uomo, e non è il solo (vedi vicenda di Isaia Della Ragione), e, probabilmente, di altri cittadini (speriamo che la lista non sia lunga) insoddisfatti e disperati in una cittadina che è in ginocchio economicamente, commercialmente e socialmente. Una cittadina ricca di risorse accaparrate da pochi a danni di altri le cui “spese” sono pagate dai giovani che sempre più scelgono di emigrare facendo impennare l’età media degli abitanti. (CFN)