Basket, per il Napoli doppietta USA
Jordan Parks e Josh Mayo

Basket, per il Napoli doppietta USA

(CFS) NAPOLI – Dopo Josh Mayo al Napoli Basket arriva il secondo americano: si tratta di Jordan Parks, ala classe ’94, proveniente da Treviso.
Una coppia di statunitensi ben consolidata che il team di team del presidente Grassi ha fortemente voluto. Parks, infatti, ha già giocato in coppia con Mayo nella Bundesliga tedesca. In Italia, invece, ha disputato la serie A2 due anni a Trieste e uno a Capo D’Orlando dove ha totalizzato una media di 23 punti a partita risultando il secondo miglior marcatore della serie. La scorsa stagione lo ha visto in LBA con Treviso dove la sua media è stata di 8.5 punti in 20 partite. Cambi anche in dirigenza nella società partenopea dove è approdato Alessandro Bolognesi che sarà il nuovo Direttore Sportivo del club, incarico assegnatogli dopo i quattro anni da GM a Montegranaro, contestualmente, Cristian Andrisani, direttore sportivo nelle ultime due stagioni, assumerà il ruolo di Responsabile della Logistica.

A Scafati arriva il primo straniero: è Charles Thomas, ala grande classe ’86 che in Italia ha già giocato a Cantù, in massima serie, con 12,2 punti di media, poi a Legnano in A2 con 24,6 punti di media ed infine a Ravenna, lo scorso campionato, dove ha chiuso con una media di 19.9 punti a partita. Altro tassello è Bernardo Musso, guardia/ala italo-argentina classe ’86, con cui è stato raggiunto un accordo biennale, nell’ultima stagione ha fatto parte del roster di Latina dove ha registrato una media di 11,2 punti.

In serie A1, invece, si fa un passo indietro dopo la rinuncia di Verona, Ravenna, Napoli, Forlì ed Udine a disputare il massimo campionato e si preferisce rispedire Torino in A2, dopo un iniziale ripescaggio a maggio, per evitare un campionato dispari. Si è deciso, quindi, per un campionato a 16 squadre, salvo ulteriori spiacevoli sorprese di Cremona e Roma che non navigano in acque tranquille. Se entrambe non dovessero formalizzare l’iscrizione entro il 30 luglio si disputerà una serie A con 14 squadre, qualora, invece, dovesse rinunciare una sole delle due si richiamerebbe Torino in massima serie.

Ufficializzata la cessione del titolo sportivo di serie A2 da parte di Roseto alla Stella Azzurra Roma, dopo una serie di colloqui infruttuosi per verificare il sostegno imprenditoriali. La proprietà e la dirigenza hanno deciso di fare un passo indietro in favore di Roma con la quale era già in corso una collaborazione. Sempre in quel di Roseto, è appena nato il consorzio “Le Quote” che proverà ad allestire un progetto cestistico con l’acquisizione di un titolo di serie B.(CFS – Martina Costantino)