Bacoli, “Josi mi hai rovinato la vita”: la denuncia di un cittadino imprenditore
Isaia Della Ragione e Josi Gerardo Della Ragione

Bacoli, “Josi mi hai rovinato la vita”: la denuncia di un cittadino imprenditore

(CFN) BACOLI – Nel mese di giugno, in nome della legalità, il sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione dichiara guerra ai cartelloni pubblicitari installati in città.

Sono oltre duecento le tabelle pubblicitarie illegali, rinvenute a Bacoli, ed installate abusivamente su suolo pubblico, per cui sono state emesse ordinanze di abbattimento. – dichiarò il Sindaco Della Ragione – Cartelli ed insegne privi di alcuna autorizzazione urbanistica, di alcuna concessione. Posizionate su marciapiedi, o ai margini delle carreggiate, in violazione delle norme di sicurezza del Codice della strada. Alcune delle ditte responsabili degli abusi, perpetrati per decenni, sono risultate essere anche evasori con il Comune di Bacoli. Altre pagano solo una parte di quanto dovuto. È inaccettabile. Un mancato introito per le casse municipali, in un paese in dissesto, di decine e decine di migliaia di euro. Soldi con cui avremmo potuto asfaltare vie, illuminare quartieri, curare il verde urbano, realizzare parchi giochi gratuiti per i bambini. E tanto altro ancora. Oltre ad essere un inaccettabile sfregio per il paesaggio. È necessario ripristinare la legalità. Non è più tollerabile che chiunque possa decidere di installare pali e paletti sul territorio. In un regime di assoluta anarchia. Nulla contro la necessità delle attività commerciali di potersi pubblicizzare. Anzi. Le rispetto tutte. Ma bisogna farlo nel rispetto delle norme.” dichiarò il sindaco Josi Gerardo Della Ragione attraverso un post sulla sua pagina social.

Un’azione legittima se non altro un cittadino/imprenditore di Bacoli, titolare di una delle ditte proprietarie degli impianti, denuncia la mancanza di un Piano che egli stesso ha perseguito e richiesto negli anni addietro e che, con l’avvicendarsi delle diverse amministrazioni, non ha mai visto la luce.

La politica cosa ha fatto in tutti questi anni. Dall’amministrazione Illiano, passando per Coppola prima e Schiano poi, per finire con l’attuale amministrazione, nulla ha fatto.” denuncia Isaia Della Ragione, il cittadino/imprenditore, che ha attraverso un video ha lanciato accuse fortissime al suo sindaco accusandolo di una persecuzione senza limiti e totalmente ingiustificata al punto di essere leso nella dignità di cittadino e di imprenditore.

Questa città non ha un Piano e quindi sarei un abusivo” dichiara Isaia Della Ragione che ipotizza una persecuzione basata su una mera diversa posizione politica in quanto, in passato, candidato per il centro destra e dove viene tirato in in ballo anche Giuseppe Scotto Di Luzzio (detto o’ ricciulillo) ex candidato sindaco per la sinistra e attuale consigliere.

Mi state facendo uscire di testa con questa persecuzione. Quando ho usato i miei impianti per le tue campagne elettorali del 2015 e del 2018 avevi dimenticato che erano abusivi?” denuncia ancora Isaia Della Ragione.

Accuse forti che non lasciano margine ad interpretazioni ma che fanno calare ombre sull’attuale amministrazione incalzata, oltre che dalla minoranza, anche da alcune associazioni di cittadini come l’associazione “Il Pappice” che quotidianamente mette sul tappeto problematiche irrisolte oppure risolte in modo anomalo.(CFN)