Basket| La Geko Sant’Antimo accoglie il Cus Taranto nell’esordio casalingo. Capitan Cantone non vede l’ora di entrare in campo
Carlo Cantone, capitano della Geko - FotoCredit Pierfrancesco Accardo

Basket| La Geko Sant’Antimo accoglie il Cus Taranto nell’esordio casalingo. Capitan Cantone non vede l’ora di entrare in campo

(CFS) San’Antimo – Sarà il Cus Jonico Taranto l’avversario della Geko per il suo attesissimo esordio casalingo nella stagione 2021-22. Domani, domenic, alle 18 la quotata formazione pugliese scenderà sul parquet del PalaEdilgen per dare slancio al suo campionato, partito con una inattesa sconfitta interna subita per mano del Ragusa, ma si troverà di fronte una formazione di casa motivatissima a far bene davanti ai propri tifosi, che potranno finalmente tornare a gremire gli spalti dell’impianto di via Marconi. Geko e Cus si erano affrontate sempre a Sant’Antimo a fine aprile, nella seconda fase dello scorso campionato, e al termine di una partita bellissima ed emozionante Cantone e compagni l’avevano spuntata di una lunghezza (84-83) dopo esser stati sotto anche di 15 punti. Quel risultato fu determinante per la conquista dei playoff da parte dei campani, e allo stesso tempo costò le residue speranze di primato nel girone D ai pugliesi. Si ritroveranno l’una contro l’altra all’inizio di una nuova stagione che le vede profondamente cambiate nell’organico (sono in 3 quelli che c’erano anche 5 mesi fa, Cantone, Sperduto e Diomede) ma non nelle ambizioni. Ex di turno, sul fronte tarantino, l’ala pivot Biagio Sergio, alla Geko nelle ultime due stagioni (451 punti in 46 presenze) e la guardia Giovanni Gambarota.

Qui Geko – La sconfitta rimediata a Monopoli domenica scorsa, al termine di una gara condotta per oltre 20 minuti, non ha minato la tranquillità del gruppo di coach Origlio, ma piuttosto ha caricato la squadra di motivazioni supplementari. La Geko affronterà Taranto al gran completo, con la voglia di conquistare la prima vittoria stagionale e di presentarsi nel migliore dei modi al suo pubblico.

Onestamente è un anno intero che aspetto questo momento – dice capitan Carlo Cantone, santantimese DOC -, e non vedo l’ora di entrare in campo, sul mio campo, e riconoscere sugli spalti amici e appassionati, come ai vecchi tempi. Spero davvero che siano in tanti, spero che il popolo del basket di questa città venga a conoscerci perché troverà una squadra e un gruppo che daranno tutto quello che hanno. Arriviamo da una sconfitta che brucia ancora e affronteremo una squadra che gli addetti ai lavori considerano tra le favorite del campionato, quindi la spinta dei nostri tifosi potrebbe essere un’arma preziosa per portare a casa i primi due punti di questa nostra stagione” conclude Cantone(CFS)