Basket| Virtus Pozzuoli, il centro Sasha Kushchev si presenta e racconta i primi allenamenti
Sasha Kushchev, nuovo centro della Virtus Pozzuoli

Basket| Virtus Pozzuoli, il centro Sasha Kushchev si presenta e racconta i primi allenamenti

(CFS) POZZUOLI – Uno dei nuovi componenti della Virtus Pozzuoli 2020/2021 è Sasha Kushchev, centro di oltre 200 centimetri, classe 1990. Giocatore esperto e molto fisico, è il più grande di un gruppo di ragazzi giovanissimi, una sicurezza sotto i tabelloni condita da maturità ed esperienza che saranno un valore aggiunto.

Dopo poco più di una settimana dall’avvio della preparazione pre-campionato abbiamo scambiato qualche parola con lui e gli abbiamo chiesto di presentarsi: “Sono un giocatore umile e modesto, sono un lavoratore e sono abituato a sgobbare. Dal punto di vista tecnico mi piacerebbe molto giocare fronte a canestro, ma alla fine mi ritrovo sempre a giocare spalle a canestro. Non sono un centro statico, sono un po’ più dinamico, potrei fare anche da 4, ma poi finisco sempre per giocare da 5”.

Sasha appare molto soddisfatto dei primi allenamenti, il duro lavoro a cui coach Gentile ha sottoposto la squadra sembra mostrare risultati promettenti: “Le sensazioni dopo questi primi giorni sono molto positive, ci troviamo bene sia in campo che fuori. Il gruppo è promettente perché, pur essendo giovane, è composto da ragazzi esperti della serie, conosciamo tutti molto bene il campionato di B. I primi allenamenti vanno bene, stiamo lavorando molto sul piano atletico mettendo qualche gioco in campo, stiamo anche giocando tantissimo, cosa che negli altri anni non mi è mai capitata, e questo ci dà anche molto più tempo per amalgamarci, per riuscire a trovarci in campo, è importante giocare sin da subito. Direi che stiamo lavorando molto bene sia con il coach che con il preparatore fisico”.

Dato che il gruppo comincia ad amalgamarsi, si iniziano ad intuire anche quali potrebbero essere i punti di forza di Pozzuoli, Sasha continua: “I punti di forza della squadra si potranno vedere in campo aperto, sicuramente uno di questi sarà giocare tanto in transizione, ma anche giocare molto con i piccoli e correre trovando il modo di disturbare gli avversari. Noi giocheremo una partita alla volta cercando di vincere più partite possibile e di arrivare più in alto possibile”.

Sarà una Virtus Pozzuoli che dovrà farsi strada in un girone piuttosto complesso e con squadre esperte, commenta Sasha: “Il girone è molto difficile, tutte le squadre sono molto forti, qualcuna spicca più di altre, tra cui Rieti e Salerno, poiché hanno ingaggiato giocatori che provengono dalla serie A2. Il girone è composto da squadre molto diverse dalla nostra, sono squadre ‘grosse’, anche noi lo siamo, ma non siamo statici, al contrario, siamo abbastanza dinamici”.(CFS – Martina Costantino)