De Luca ritira l’ordinanza che vieta l’asporto e le fasce orarie per l’uscita. Il Napoli si potrà allenare, forse
Vincenzo De Luca presidente della Regione Campania

De Luca ritira l’ordinanza che vieta l’asporto e le fasce orarie per l’uscita. Il Napoli si potrà allenare, forse

(CFN) POZZUOLI – E’ una ridda di ordinanze che si contraddicono, che vengono proclamate e ritirate.
L’ultima quella che ha vietato con una ordinanza emessa nella tarda serata di ieri l’asporto mandando letteralmente nel panico l’intero settore che si era attrezzato per il delivery a partire da lunedì.

Rabbia e protesta degli imprenditori disperati che minacciano una rivolta di settore.

http://www.facebook.com/groups/717330385014932/wp/2830909376964956/?av=100006306765925

Nella tarda mattinata, intanto, si è riunita d’urgenza presso la Regione Campania la task force che ha incontrato i rappresentanti delle Camere di Commercio delle cinque provincie della Campania per affrontare la questione della vendita con asporto.
Al termine si è deciso la riapertura all’attività dell’asporto sulla base di queste norme:
1) Il servizio viene svolto sulla base di prenotazioni telefoniche o online;
2) Il banco vendita sarò posto all’ingresso dell’esercizio commerciale;
3) I gestori sono responsabili del distanziamento sociale e anche di quello di eventuali riders per il delivery;
4) E’ assolutamente obbligatorio l’uso da parte del personale di mascherine e guanti;
5) Il mancato rispetto delle norme comporterà la chiusura per una settimana del locale.

Con “un atto di fiducia sul senso di responsabilità di tutti. – si legge in una nota diffusa dalla Regione – Rimane l’obbligo per ognuno di contribuire alla non diffusione dell’epidemia.

Alla fine della prossima settimana sarà fatta una verifica ed “eventuali comportamenti errati potrebbero portare alla revoca di queste decisioni.” si legge ancora nella nota.

Al termine dell’incontro è stato anche deciso di eliminare le fasce orarie in cui era consentita l’uscita dei cittadini mentre resta in vigore la fascia oraria tra le 6 e le 8,30 del mattino per quanti intendono svolgere attività sportiva anche con corsa veloce e senza mascherina (jogging), rispettando comunque il distanziamento sociale.

Per il comparto nautico è stato deciso di consentire le attività di manutenzione e rimessaggio e anche la consegna delle imbarcazioni.

Anche il calcio, ed in particolare per quanto riguarda il Napoli Calcio, De Luca ha trasmesso al Governo un parere favorevole per consentire lo svolgimento degli allenamenti a condizione che vengano garantite pienamente tutte le esigenza di tutela sanitaria. Nel contempo ne è stata chiesta immediata applicazione a partire già da lunedì 4 maggio.(CFN)