Scossa nella notte. Aumenta la velocità di innalzamento del suolo
Scossa di 1.1 del 15 novembre 2020 ore 4:14

Scossa nella notte. Aumenta la velocità di innalzamento del suolo

(CFN) POZZUOLI – Una scossa di magnitudo 1.1 è stata avvertita nella notte alle ore 4:14 a Pozzuoli, nella zona di Pisciarelli alla profondità di circa 2 km.

Anche venerdì 6 novembre, alle ore 6:14, fu registrata una scossa di magnitudo di 1,2 localizzata nello specchio di mare davanti fra Rione Terra e via Napoli.
Nella settimana dal 2 al 8 novembre nell’area dei Campi Flegrei sono state registrate 99 scosse di bassa energia dalla locale rete di rilevazione: la più intensa è stata di magnitudo 1.2.
Da mesi si assiste, nella zona della Darsena di Pozzuoli, ad un evidente innalzamento del suolo al punto che in occasione della bassa marea alcune barche si ritrovano praticamente a secco.
L’Osservatorio Vesuviano, nell’ultimo bollettino, evidenzia un sollevamento, da settembre ad oggi, di 10 mm/mese con un incremento, rispetto al valore di circa 6 mm/mese, registrato nel periodo gennaio-agosto 2020.
Da gennaio 2011 ad oggi il sollevamento totale registrato è di circa 66 cm.
L’incremento di 4 mm/mese dell’ultimo periodo è fisiologico per il bradisismo flegreo è non desta preoccupazione tali da suggerire significative evoluzioni a breve termine in quanto la rete di rilevazione verifica costantemente rileva anche tutti gli altri valori (deformazioni e geochimica) che contribuiscono a valutare eventuali scenari di pericolosità.
Per un fenomeno come quello del Bradisismo Flegreo è tutto fisiologico.

Una cosa è certa: la lenta evoluzione dei fenomeni garantiscono larga possibilità per una evacuazione della popolazione. Unico neo resta sempre, e comunque, una insufficiente rete viaria di fuga una comunicazione alla popolazione sempre abbastanza insufficiente ed un Piano con non poche perplessità.(CFN)