Basket| Virtus Pozzuoli: buona la prova contro Taranto, ma vince la capolista 66-55
Nicola Savoldelli, play e capitano della Virtus Pozzuoli

Basket| Virtus Pozzuoli: buona la prova contro Taranto, ma vince la capolista 66-55

(CFS) POZZUOLI – Si è difesa bene la Virtus Pozzuoli nella trasferta contro il Cus Jonico Taranto, riuscendo a tenere testa alla capolista per tre quarti e cedendo solo nel finale. Lo dimostrano i parziali: 20-21; 22-18; 9-7; 15-9.

È subito vantaggio dei locali con il canestro e il libero aggiuntivo di Matrone, 3-0 di parziale nei primi 15 secondi di gioco, ma Bordi regala la parità a Pozzuoli con una tripla al 28’’. Rispondono Diomede da un lato e Mehmedoviq dall’altro. Al 3’ Bordi realizza di nuovo da tre, è + 3 per la Virtus e il vantaggio si mantiene piuttosto costante fino al canestro di Nicola Longobardi che fa chiudere il primo periodo 20-21. All’inizio del secondo periodo Pozzuoli ristabilisce il +3 con un canestro di Kushchev, poi Azzaro realizza dall’area. Con la tripla di Gueye al 12’ i flegrei raggiungono il +4, ma Taranto torna in parità con un canestro di Diomede ed una schiacciata di Morici. Gueye segna ancora dalla distanza, così, sul nuovo +3 ospite, la panchina locale chiede timeout e subito Azzaro ristabilisce la parità. Pozzuoli non demorde e conquista un nuovo massimo vantaggio con il canestro di Gaye e la tripla di Savoldelli, dall’altra parte, però, Morici segna da tre e Stanic da due, al 17’ il punteggio è 34-34. Longobardi mette a segno qauttro punti consecutivi a cui si aggiungono i due di Diomede, poi con la tripla di Gueye il secondo periodo termina 42-39. Alla ripresa è Matrone a far aumentare il vantaggio dei locali e la Virtus vive un black out fino al -10 del 27’. Al 28’ è il canestro dall’area di Gueye a riportare Pozzuoli in partita, anche Mavric dà il suo contributo realizzando i liberi e segnando dall’area, il quarto si chiude 51-46. Nonostante i pochi canestri del terzo periodo, Pozzuoli è comunque riuscita a non farsi travolgere dalla capolista mantenendo una buona difesa. All’inizio dell’ultimo quarto Taranto prova a chiudere la gara e raggiunge il +9 dopo un minuto di gioco. Gentile chiede il timeout ed è ancora Gueye a mostrare un cambio di rotta realizzando dall’area e non sbagliando in lunetta il libero aggiuntivo. Anche Savoldelli porta a casa tre punti consecutivi ed è -3 al 33’. Poi Morici segna da segna da tre e Stanic mette a segno due canestri da due, Taranto torna a +10 al 36’. Arriva anche la schiacciata di Matrone, ma al 37’ Gaye piazza la tripla ed è -9. Negli ultimi due minuti alcuni errori e i due liberi di Duranti fanno vincere Taranto 66-55.(CFS – Martina Costantino)

Cus Jonico Taranto: Stanic 6; Diomede 8; Duranti 9; Matrone 16; Divac 0; Azzaro 5; Pellecchia 0; Manisi n.e.; Morici 12; Longobardi 8; Agbortabi 2.

Bava Virtus Pozzuoli: Kushchev 6; Forte 0; Savoldelli 10; Balic 0; Mavric 3; Bordi 8; Gaye 9; Gueye 14; Birra n.e.; Caresta 2; Mehmedoviq 3; Testa n.e.