Puteolana, una super Molfetta stende i flegrei: Guarino si dimette.

(CFS) POZZUOLI – I flegrei vengono travolti dai pugliesi che scendono in campo senza pressioni realizzano tre reti di buona fattura grazie a Lacarra, Strambelli e Di Bari.

La Puteolana 1902 dopo la vittoria in settimana con il Gravina cerca un’altra vittoria per togliersi dalle sabbie mobili della classifica. Il Molfetta scende al Conte forte della sua tranquilla classifica con lo scopo di portare a casa almeno un punto. Mister Ciaramella schiera la squadra con il solito 4-3-3 con Ruggiero nel suo inusuale ruolo di terzino destro, cosa che poi si sentirà purtroppo negativamente, e in attacco con Celiento come falso nueve  con Ragosta e Festa ai lati.

La gara inizia con il Molfetta che parte subito a mille e in 2’ prende due legni. Al 4’  Varriale con un tiro da fuori area prende il palo alla destra del portiere Romano protrattosi in tuffo. Al 6’ invece in seguito ad un cross è stato Lavopa di testa a colpire il montante alla sinistra del portiere. Dopo un altro giro di lancette Lacarra sempre di testa ad indirizzare la sfera nel sette che viene però intercettata da Riccio prima della linea. La Puteolana cerca di reagire fraseggiando a centrocampo e sfondando sulla destra con Festa e Ruggiero ma manca un attaccante di peso area che finalizzi l’azione. Come sempre il piu’ pericoloso dei flegrei è Celiento che impegna il portiere Rollo in due occasioni al 15’ e 17’ con entrambe respinte in corner. Il Molfetta però va in vantaggio grazie ad un eurogoal del centravanti Lacarra che in semirovesciata infila la palla all’incrocio dei pali con la difesa granata apparsa un po’ ferma nell’occasione. I granata cercano di reagire ed è sempre Celiento con un tiro su punizione a sfiorare il montante.

La ripresa inizia senza cambi con i granata che cercano di impostare il gioco alla ricerca del pareggio ma al 5’ una indecisione di Ruggiero lancia Lavopa sulla fascia che crossa per Strambelli che di prima con il suo magico sinistro infila la palla sotto l’incrocio dei pali. Una rete che psicologicamente abbatte i flegrei che perdono di intensità anche se è ancora il solito Celiento ad impegnare in corner il portiere pugliese. Al 24’ la gara si chiude definitivamente grazie ad un colpo di testa di Di Bari su l’unico corner battuto dal Molfetta (contro i 13 infruttuosi dei flegrei). Da segnalare nel recupero per la cronaca un palo di testa di Guarracino, subentrato nella ripresa e apparso ancora fuori forma.

Nel dopogara dichiarazioni al vetriolo del Presidente Adamo Guarino che annuncia le dimissioni alla piazza per scuotere un po’ l’ambiente e per capire se ci sono le condizioni di fare a Pozzuoli un progetto serio e duraturo. Dichiarazioni che sono apparse però fuori luogo visto il difficile momento della squadra in classifica e che potrà portare ulteriore scoramento nel gruppo alle prese con la trasferta di Cerignola alle porte in settimana.(CFS – L.P.)

Puteolana 1902: Romano (‘02); Ruggiero, Massa (’01), Catinali, Granata (’00), Riccio, Ragosta, Lauria, Festa (’99), Cigliano, Celiento. A disp. Riccio (’99), Zingaro (’00), Gentile (’00), Delle Curti (’02), Sardo, Dublino (’01), Bellante, Romeo (’01), Guarracino. All. Ciaramella

Molfetta: Rollo (’00), Forte, Diallo, Cianciarusso (’01), Di Bari, Fucci (’02), Varriale (’99), Rafetraniaina, Lacarra, Strambelli, Lavopa. A disp. Tucci, Kaleba (’99), Marolla (’02), Conteh (’00), Caprioli, Frappampina (’01), Valente da Cruz (’02), Triggiani, Ventura. All. Traversa.

Arbitro: Eremitaggio di Ancona

Angoli: 13-1 per la Puteolana

Ammoniti: Lauria (P), Riccio (P), Catinali (P), Rafetraniaina /M), Diallo (M).

Marcatori: 28’ Lacarra (M), 50’ Strambelli (M), 69’ Di Bari (M).