Basket| La Virtus Pozzuoli è salva! Il pala Del Mauro si colora di gialloblu e Pozzuoli vince 65-72

Basket| La Virtus Pozzuoli è salva! Il pala Del Mauro si colora di gialloblu e Pozzuoli vince 65-72

(CFS) POZZUOLI – La Virtus Pozzuoli conquista la salvezza e vince gara tre della finale play out al pala Del Mauro battendo la Scandone Avellino al termine di una gara equilibrata e combattuta. La Virtus si conferma in serie B dopo la terza stagione consecutiva, mentre la Scandone Avellino è la seconda retrocessa del girone D dopo Catanzaro.

La Scandone parte determinata mettendo a segno un break di 5-0 in poco meno di due minuti di gioco. La Virtus apre al gara a 1’50’’ con il canestro da due di Cecchetti, ma subito Avellino risponde con una tripla di Costa. Sul 9-2 coach Gentile chiede un timeout, subito, però Sousa realizza da due. A 3’40’’ la Virtus entra in partita: Cecchetti segna dall’area, Sousa risponde e Savoldelli controbatte. Successivamente, con le due triple di Gueye, Pozzuoli inizia ad avvicinarsi ai lupi irpini e il primo quarto termina 17-16. All’inizio del secondo periodo la Virtus raggiunge il suo primo vantaggio con la tripla di Forte e, con quella di Balic, conquista il + 5 all’11. Poco dopo è ancora Forte a segnare nuovamente da tre e Pozzuoli vola a +8. Avellino tenta timidamente di recuperare, ma Balic realizza da tre e ancora con una tripla di Forte si arriva a + 10 al 14’. Solo dopo la Scandone rientra in partita con i canestri di Costa, Monina e Sousa. A 14’ 41’’ è solo +4, così Gentile chiama a raccolta i suoi. Al 16’ costa segna dall’area, Caresta recupera con una tripla. Al 17’ le due squadre sono in parità e solo un canestro da tre di Caresta permette alla Virtus chiudere il secondo periodo 40-43. Dopo l’intervallo lungo la Virtus piazza un break di 0-5 con il canestro di Bordi e la tripla di Savoldelli. Avellino resta con il fiato sul collo e la partita procede in modo equilibrato, fino a che Sousa porta i suoi a -2 al 26’. Al 30’ il punteggio è 53-55. Alla ripresa Bordi piazza una tripla, Costa realizza dall’area e Gueye segna anche lui da tre, Pozzuoli torna a +6 al 32’. La Scandone, però, non molla la presa e raggiunge il -1 al 37’ con la tripla di Riccio. Un altro suo canestro da tre riporta le squadre in parità al 38’. Al 39’ arriva il tiro dalla distanza di Gueye, poi Caresta fa due su due in lunetta e con i due liberi dal capitano Nicola Savoldelli la Virtus Pozzuoli raggiunge la salvezza con il punteggio finale di 65-72. (CFS – Martina Costantino)

Scandone Avellino: Riccio 16; Sousa 12; Costa 13; Mazzarese 0; Monina 10; Mraovic 0; Scianguetta n.e.; Marra 5; Ani 9; Trapani 0. All.: Robustelli

Virtus Pozzuoli: Forte 9; Savoldelli 9; Balic 6; Mavric 3; Bordi 5; Gaye 7; Gueye 13; Cecchetti 12; Birra n.e.; Caresta 8; Mehmedoviq n.e.; Testa n.e. All.: Gentile